Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

28/05/2010
Alessandria, un incontro europeo sulla mobilità dei giovani.

"Europe Generation - mobility for a new European generation": questo il titolo del seminario internazionale che si svolgerà ad Alessandria dal 31 maggio al 6 giugno. L'iniziativa, organizzata dal Servizio Giovani - Ufficio Scambi Internazionali dell'ASPAL s.r.l., azienda del Comune di Alessandria, in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche per la Famiglia del Comune di Alessandria, la Provincia di Alessandria - Europe Direct e l'Università del Piemonte Orientale "A. Avogadro", è stata finanziata dal Programma Europeo Gioventù in Azione e vedrà la partecipazione di 20 operatori e giovani volontari provenienti da Spagna, Portogallo, Grecia, Estonia, Francia, Turchia, Belgio, Rep. Ceca, Lettonia e ovviamente Italia.
Il seminario affronterà il tema della mobilità internazionale e di tutti quegli ostacoli che i ragazzi incontrano nel momento in cui decidono di trascorrere un periodo di studio/lavoro/formazione/volontariato all'estero, concentrandosi in modo particolare sui giovani con minori opportunità e i disabili. I giovani non potranno mai essere protagonisti nella loro realtà se non hanno gli strumenti per farlo. In una società in continuo movimento come la nostra bisogna tener conto del fatto che la mobilità, quindi cambiare Paese per vivere, formarsi e specializzarsi, assume un ruolo fondamentale per i giovani sia a livello professionale e formativo. Trascorrere un periodo all'estero più o meno lungo rappresenta nella società odierna un "must". La mobilità è considerata un vero e proprio strumento di apprendimento interculturale attraverso il learning-by-doing.
I partecipanti saranno impegnati in diverse attività formative e pratiche; sono previsti, infatti, incontri seminariali con esperti di politiche giovanili e di cittadinanza attiva europea, una sessione di lavoro con un media-educator esperto di comunicazione, lavori di gruppo, simulazioni e plenarie. Momento significativo del seminario sarà il lavoro sul campo che tutti i partecipanti svolgeranno in alcune scuole e presso l'Università di Alessandria: i giovani studenti alessandrini risponderanno ad un questionario relativo alla mobilità e alla loro conoscenza dei programmi di mobilità a favore dei giovani. Grazie a questo incontro con la comunità locale, i partecipanti al seminario avranno la possibilità di confrontare le risposte degli studenti italiani con quelle dei ragazzi dei loro Paesi di provenienza. Sarà questo lo spunto per la stesura di un documento finale da presentare alle autorità nazionali ed europee, sugli ostacoli e i problemi legati alla mobilità e proporre soluzioni e nuove possibilità di sviluppo in questo ambito.
Grazie a questo progetto sia i partner stranieri che la comunità locale potranno acquisire maggior consapevolezza di far parte di una società multiculturale e in continuo movimento. Essere cittadini europei attivi è un diritto di tutti ed è per questo motivo che ci si concentrerà sulle problematiche relative alla mobilità, affinché ci sia sempre maggior consapevolezza di appartenenza europea, trovando i vari punti che accomunano ogni membro della Comunità Europea, senza dimenticare che le differenze all'interno di ogni Paese sono un valore aggiunto e non motivo di scontro o divisione.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.