Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

02/02/2010
Appalti: più controlli sulle infiltrazioni malavitose.

E’ il primo nel suo genere in Italia il protocollo d’intesa tra Regione Piemonte e Direzione Investigativa Antimafia per la condivisione dei dati raccolti dall’Osservatorio regionale dei lavori pubblici sugli appalti affidati sul territorio.
Il documento - firmato il 2 frbbraio a Torino dall’assessore regionale alle Opere pubbliche, Daniele Borioli, e dal capo centro del Centro operativo della DIA, Gian Antonio Tore, alla presenza della presidente Mercedes Bresso - permetterà al centro operativo torinese di acquisire, con cadenza bimestrale, i dati significativi inerenti l’intero ciclo di vita degli appalti di lavori, servizi e forniture di interesse pubblico realizzati sul territorio piemontese e di utilizzarli per le proprie indagini.

Sono oggetto di monitoraggio, in particolare, i lavori, i servizi e le forniture con importi superiori ai 150mila euro. Si tratta di interventi di un certo peso, soprattutto in campo viabilistico, sanitario ed edilizio, che necessitano di particolare attenzione anche ai fini della prevenzione, del controllo e del contrasto dei tentativi di infiltrazioni malavitose, oltre che di verifica della sicurezza e della regolarità dei luoghi di lavoro.

I dati vengono raccolti attraverso la piattaforma informatica regionale SOOP (Sistema osservatorio opere pubbliche), un modello di rilevazione informatico che garantisce sia la raccolta dei dati in tempo reale, sia la loro autenticità e qualità, contribuendo ad incentivare azioni che aumentano la legalità e la trasparenza di questo settore.

“La firma del protocollo - ha dichiarato Bresso - si inserisce nel solco della lunga serie di accordi tra la Regione Piemonte, e più in generale il sistema istituzionale, e le forze dell’ordine per garantire al massimo la sicurezza dei cittadini e l’uso corretto delle risorse pubbliche. Conferma inoltre la nostra forte volontà, caratteristica costante di questi cinque anni, di compiere atti concreti, fatti e non soltanto chiacchiere sulla trasparenza, la sicurezza e la tutela del denaro pubblico”. “Trasparenza e legalità - ha continuato Borioli - sono i principi fondamentali che ispirano questa intesa, unitamente all’esigenza di garantire la corretta concorrenza sul mercato alle imprese nel campo di lavori pubblici, forniture e servizi”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.