Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/01/2010
Nuovi aiuti per i lavoratori in difficoltà economiche.

Ammontano a 11,7 milioni di euro le nuove risorse che la Regione destina al sostegno al reddito delle lavoratrici e dei lavoratori disoccupati o sospesi nel corso del 2009. Dal 1° febbraio al 30 aprile potranno presentare le domande per ottenere il sussidio di 2.500 euro, che sarà erogato in un’unica soluzione.

Come hanno precisato illustrando l’iniziativa l’assessore regionale al Welfare, Teresa Angela Migliasso, e il direttore dell’Agenzia Piemonte Lavoro, Aldo Dutto, potrà beneficiare del sostegno economico chi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2009 si è trovato nelle seguenti condizioni: in cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga ha maturato almeno 180 giorni solari di sospensione dal lavoro, ovvero 129 lavorativi o 1.032 ore di lavoro; ha percepito indennità per mobilità anche in deroga oppure indennità per disoccupazione ordinaria o speciale per l’edilizia.

Inoltre, occorre essere residenti o domiciliati in Piemonte, provenire da imprese ubicate in Piemonte, avere un indicatore Isee relativo al 2008 (ricalcolato per tenere conto dei cambiamenti più recenti) non superiore a 13.000 euro.
Moduli e informazioni si potranno reperire presso lo sportello informativo dell’APL (via Belfiore 23/c a Torino), su www.agenziapiemontelavoro.net, presso i Centri provinciali per l’impiego e gli Uffici relazioni con il pubblico della Regione. Per informazioni è attivo il numero verde 800.124.345. L’APL comunicherà l’esito delle domande con un messaggio di posta elettronica, un sms sul cellulare o l’invio di una lettera. Il sussidio sarà erogato agli aventi diritto con bonifico sul conto corrente. Grazie alla collaborazione con Unicredit Banca sarà possibile percepire il contributo anche con carta di credito prepagata Genius Card, che potrà essere ritirata presso l’agenzia della banca indicata via e-mail o sms.

“I primi risultati del bando che si concluderà il 29 gennaio - ha dichiarato Migliasso – vedono la Regione confermare l’impegno a sostenere le persone che hanno perso il lavoro, e soprattutto i giovani precari. Infatti dai dati risulta che l’età media di chi ha presentato la richiesta del contributo regionale si è abbassata di cinque anni, da 43 a 38, rispetto ai precedenti ed è aumentata la presenza delle lavoratrici e dei lavoratori fino ai 30 anni. Con il bando che si avvierà il 1° febbraio realizzeremo un ulteriore intervento rivolto a chi è stato penalizzato duramente dalla crisi. Il nuovo provvedimento conferma l’impegno della Regione per contrastare la situazione di precarietà, supportare i singoli e le famiglie, dando un sostegno economico importante ed insieme facendo sentire ‘vicina’ ai loro problemi l’istituzione. Anche questo serve a rafforzare la fiducia dei cittadini e delle cittadine in chi li governa”.

L’analisi parziale dei risultati del bando in scadenza il 29 gennaio e rivolto a lavoratori che hanno perso il lavoro e che non hanno avuto ammortizzatori sociali nel periodo dal 1° settembre 2008 al 31 dicembre 2009 (contratto a tempo determinato, contratto di collaborazione a progetto e lavoratori a tempo indeterminato licenziati), risulta che sono pervenute 7.516 richieste di sussidio. Le domande sinora esaminate sono 2.202, di queste il 58,7% ha avuto esito positivo e sono stati erogati contributi per 1.293 richieste accolte. Il 66% delle domande è stata presentata da uomini, mentre il 34% da donne.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.