Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

15/12/2009
Alessandria, la chiusura della rotonda davanti al liceo non ha senso.

Una lettera di Franco Ponzano, Comitato Tiziano.
"Caro Direttore, l'abbattimento del ponte Cittadella in zona Tiziano ha causato notevoli disagi alla viabilità e alla qualità della vita, disagi che riteniamo doveroso continuare a portare alla pubblica conoscenza per poter trovare delle soluzioni condivise. Come noto e ormai sperimentato dal mese di settembre, dopo l'abbattimento del ponte in periodo estivo, la percorribilità è totalmente bloccata nelle ore di punta e convulsa nelle ore restanti della giornata.

Per questo l’ex Comitato ponte Tiziano ritiene di tornare in attività con proposte specifiche. Come noto ormai tutto il traffico proveniente dal ponte Tiziano è obbligatoriamente riversato sulla stazione FFSS, senza soluzioni di alternativa. Questo fatto è fonte di innumerevoli disagi ormai noti sia per la fruibilità interna del quartiere sia per il traffico proveniente da e per Casalbagliano, sia per i problemi di inquinamento e rumore. Noi riteniamo insensata la chiusura della rotonda del Liceo Scientifico e pertanto un'inutile spreco di risorse pubbliche, con aggravio di disagi durante la durata dei lavori, la costruzione della nuova rotonda all'intersezione fra Spalto Borgoglio e Lungo Tanaro San Martino, di fronte al Palazzetto dello Sport: lo ribadiamo anche ora che stanno cominciando i lavori.

Tutta questa situazione contrasta con parecchie cose essenziali e forse anche VITALI: già in condizioni normali i mezzi di soccorso impiegano parecchio tempo per uscire od entrare in città, con queste soluzioni adottate i tempi si allungano drasticamente. Per non parlare poi in casi di incidenti o traffico intasato: sulle direttrici citate diventa praticamente drammatico per i mezzi di soccorso svolgere la loro attività. Fa parte di questo disastro la storia dei cosiddetti “semafori intelligenti” che da quando sono stati installati non sono mai serviti a nulla oltre al proprio costo, come anche l'impiego di risorse municipali coi Vigili che presidiano le rotonde liceo scientifico e stazione al solo scopo di respirare gas di scarico. Non dimentichiamo chi purtroppo non dispone di mezzi propri ed abita oltre il fiume, fino a poco tempo fa poteva permettersi di fare due passi per recarsi in città tramite il ponte Cittadella, oggi deve percorrere circa un km a piedi senza potere contare su nessun supporto pubblico ad oggi disponibile se non a pagamento. Bisogna ricordare l’assoluta noncuranza di adottare misure a “tampone” prima dell’abbattimento del ponte, in tantissimi altri comuni o nazioni vengono fatte infrastrutture temporanee per evitare il disagio (il famoso ponte su barche, il ponte in ferro del genio fiume Belbo ecc. in Alessandria solo grande fretta di abbattere con tempi addirittura da record). Localmente il rumore da traffico è impossibile, l’aria in certe ore irrespirabile, percorrere il tratto viale Tiziano in bici o sul marciapiede direzione Via Giordano Bruno è diventato pericolosissimo, se qualcuno inciampa o sbanda ha pochissime possibilità di non essere investito, manca totalmente protezione tra carreggiata e marciapiede e sarebbero indispensabili paletti o protezioni analoghe.

Occorre dunque, nella drammaticità della situazione per la vita quodiana delle persone, intervenire per alleviare i danni fatti che per molti versi assumono la configurazione di danni permanenti, scelte su cui sarebbe stato necessario riflettere meglio prima di metterle in atto. Ad aggravare la situazione si aggiunge la mancanza di parcheggi per i residenti che aggiungono al danno la beffa di ritrovarsi ingiustamente continuamente tartassati dalle multe per chi abita nel quartiere. I parcheggi sono spariti con il divieto nelle varie vie e con il parcheggio Tiziano totalmente saturo l’unico spazio disponibile sono i marciapiede. Noi “residenti del centro” non beneficiamo di parcheggi per residenti essendo fuori dagli spalti e nemmeno a pagamento, pertanto chi arriva in città occupa quei pochi spazi a noi disponibili e noi siamo a “piedi” multabili. Occorre pertanto, riassumendo le nostre richieste principali: 1 - riaprire la rotonda del Liceo Scientifico; 2 – trovare un accordo con l'ARPA per l'installazione di un punto di rilevamento permanente dell'aria e del rumore; 3 – risolvere il problema dei parcheggi per i residenti; 4 – sicurezza: interventi di protezione fra carreggiata e marciapiede per la sicurezza di pedoni e ciclisti come paletti o altre misure; 5 - occorrono servizi di supporto alla mobilità per chi abita oltre il fiume e deve recarsi in città.
Siamo fiduciosi che l'amministrazione vorrà accordare ascolto alle nostre richieste e continueremo nei prossimi giorni con una serie di iniziative a sensibilizzare l'opinione pubblica di Alessandria su questi problemi: noi siamo assolutamente convinti che la bontà di un'Amministrazione comunale e il buon rapporto coi cittadini della loro classe politica cominci da questioni pratiche come queste, che non sono affatto secondarie ma vitali per il decoro, l'ambiente e il benessere della nostra comunità: da questi fatti anzitutto si giudica la qualità della vita di una città e della sua popolazione."





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.