Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

29/10/2009
Il prezzo della benzina torna a salire sopra 1,33 euro.

La benzina sale ancora e supera quota 1,33 euro. Shell ha ritoccato il prezzo di 0,5 millesimi, portando un litro di verde a 1,334 euro. Si tratta del valore più alto raggiunto da oltre un anno, quando nella settimana dal 6 al 13 ottobre 2008 la benzina era salita fino a 1,352 euro per poi scendere a 1,293 in quella successiva.

Al Codacons non resta che chiedere le dimissioni di Scajola, un ministro che non ha ancora proposto una sola misura a favore dei consumatori, che non è capace di far fronte allo strapotere delle compagnie petrolifere e che non ha ancora fatto approvare una sola misura di liberalizzazione del mercato. Non ha alcuna autorevolezza, visto che quando ha cercato di esercitare la moral suasion, convocando le compagnie, ha avuto in cambio solo schiaffi in faccia. D'altronde che ci sta a fare un ministro che non rispetta nemmeno gli impegni da lui stesso assunti?
Esempio? In data 16 maggio 2008 il ministro, nel corso di un incontro con i rappresentanti delle compagnie petrolifere, aveva annunciato misure contro il caro carburante ed in particolare aveva evidenziato «la necessità di interventi di tipo strutturale'. A distanza di un anno e mezzo, che fine hanno fatto?
Il Codacons, a questo punto, avanza direttamente al Presidente del Consiglio alcune proposte ed in particolare comincia con il chiedere l'abolizione dei millesimi. Non si capisce perchè tutti i prezzi italiani siano in centesimi, salvo quelli dei carburanti che sono in millesimi. In tal modo si renderebbe più trasparente la concorrenza e la lettura del prezzo da parte del consumatore sarebbe più immediata e facilitata. Ciò renderebbe anche meno ballerini i prezzi. Insomma, considerata la doppia velocità con la quale si adeguano i prezzi, i millesimi sono solo l'ennesimo stratagemma adottato dalle compagnie per fregare il consumatore, un messaggio ingannevole.
Di seguito le altre misure già chieste inutilmente a Scajola:

Provvedimenti per favorire vendita dei carburanti da parte della grande distribuzione;

Modifica dell'art. 15 del D.lgs n. 206/2005, prevedendo cartelli luminosi per esporre i prezzi praticati e sanzioni severe per chi non li espone in modo ben visibile;

Benzacartelloni anche in città;

Controlli della Guardia di Finanza alle pompe, sia per controllare i litri effettivamente emessi che la corrispondenza tra i prezzi esposti nei cartelli e quelli effettivamente praticati.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.