Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

20/10/2009
Alessandria, la Cittadella della conoscenza.

"Alessandria risponde alle ipotesi di lavoro del Senato Accademico non come trincea della resistenza ma con idee e realizzazioni nuove, utili anche al Politecnico": così il sindaco, Piercarlo Fabbio, ha sintetizzato il proprio pensiero sulle recenti ipotesi di chiusura delle sedi decentrate del Politecnico di Torino.
Una prima proposta, definita dal sindaco, "unica, che riguarda solo Alessandria", è la conservazione dell'area didattica utile a mantenere la ricerca, ossia un corso di ingegneria generale che Fabbio ipotizza in inglese "così che gli studenti abbiano un approccio avanzato all'Europa e all'esportazione delle proprie conoscenze".
Accanto ad essa, il sindaco chiede la possibilità di accesso per via telematica alle vecchie ingegnerie, ossia "che gli studenti possano, da Alessandria, seguire in streaming, in videoconferenza, le lezioni svolte a Torino".
"Vogliamo che la nostra sia una sede di eccellenza - continua il sindaco -, che significa qualità ma anche rischio: è una sfida dura che ci sentiamo di sostenere ed è in quest'ottica che si pone la Cittadella della conoscenza, il cui business plan faremo pervenire al Senato Accademico".
"L'Università non può stare in piedi solo con la didattica - dichiara il segretario dell'Associazione Alessandria 2018, Valerio Malvezzi -. Non può, inoltre, fare unicamente ricerca pura ma, per farla applicata, deve venderla a qualcuno. Questi sono i presupposti su cui abbiamo sviluppato il nostro progetto con l'intento di invertire l'iter dei flussi: l'Università venda servizi alle imprese".
Il primo binario di intervento, quello pubblico, presentato nei Piani Territoriali Integrati, vede una scelta di campo straordinariamente coraggiosa con 580.000 Euro di fondi investiti. Il secondo prevede la costituzione di una società mista, con due partner primi proponenti (Comune e Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria), ma in cui si vorrebbero coinvolgere altri soggetti, e dalla quale si prevedono quattro tipologie di ricavi: consulenza alle imprese, progetti cofinanziati, contribuzione a bando e corsi di formazione con la possibilità di prendere eccellenze e metterle a sistema.
Il progetto è già stato prospettato alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ed ha ricevuto una preliminare valutazione positiva, di interesse e di supporto: "Le recenti vicende - commenta l'assessore Luciano Vandone - ci hanno indotto a ulteriori riflessioni che ci porteranno, in tempi rapidi, alla presentazione della versione definitiva".
"Questa operazione - dice il sindaco - vale, tra il 2009 e il 2011,
4 milioni e mezzo di Euro: il Comune è disposto a intervenire con 150.000 Euro nel 2009, 850.000 Euro nel 2010 e 1.000.000 di Euro nel 2011. Con la stessa cifra, con sostanziali differenze di parametrazione, potrebbe intervenire la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e sono, inoltre, previsti ulteriori 500.000 Euro da altri soci. Evidenti sono, inoltre, l'apporto patrimoniale dalle aree su cui si costruisce (circa 10.000 metri quadri di aree fabbricabili) e commerciale sulle risorse".
A queste cifre vanno aggiunti 2.580.000 Euro derivanti dai Piani Territoriali Integrati "per i quali - dice l'assessore Gianfranco Forno - siamo in fase realizzativa: il progetto, portato al tavolo della Regione, ha ricevuto l'avvallo di tutti i soggetti che si sono resi conto di quanto esso possa portare in termini di indotto per il Piemonte".
"La nostra Cittadella della conoscenza - conclude l'assessore Vandone - ha qualcosa in più rispetto a quella politecnica di Torino, alla quale ci siamo ispirati, poiché coinvolge anche l'Università Avogadro e non solo Politecnico e imprese".





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.