Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

21/09/2009
Alessandria, no alla realizzazione di due nuovi centri commerciali.

Le Associazioni Confesercenti e Ascom di Alessandria ribadiscono il loro fermo e deciso no alla realizzazione di due nuovi insediamenti commerciali di grande distribuzione che dovrebbero sorgere nelle zone ex-Osterietta e D5 alle porte del capoluogo.
La posizione dei commercianti è ferma, inequivocabile, ma soprattutto circostanziata, come sottolinea il Presidente Ascom Provinciale Luigi Boano: “La nostra non è un’opposizione a prescindere, ma è dettata da considerazione e riflessioni serie che si basano sull’analisi e l’osservazione della realtà e del tessuto economico alessandrino.
Lasciare, infatti, che Alessandria si trasformi in una città letteralmente assediata dai grandi centri commerciali sarebbe, a nostro avviso, un grave ed imperdonabile errore.
In un’eventualità del genere, infatti, si verrebbe inevitabilmente a creare una fortissima instabilità nei confronti del commercio tradizionale, aumentando altresì il rischio di desertificazione commerciale. E tutti possono bene immaginare quanto desolata potrebbe apparire una città senza più negozi.
In questi giorni – aggiunge il Presidente Boano –, come preannunciato dall’assessore Ulandi prima delle vacanze estive, siamo stati convocati a partecipare alla seduta della Commissione Consiliare Politiche Territoriali che si svolgerà martedì 22, durante la quale saranno oggetto di discussione proprio le due localizzazioni commerciali della zona D5 e dell’ex-Osterietta.
Anche in quell’occasione – conclude il Presidente Ascom – ribadiremo con decisione la nostra posizione di assoluta contrarietà”. Una convocazione, quella per la Commissione Consiliare Politiche del Territorio, che, soprattutto in riferimento ai tempi, lascia perplessa la Confesercenti: “L’Amministrazione Comunale - afferma il Presidente Sergio Guglielmero - ha fatto pervenire soltanto nella giornata di mercoledì 16 settembre l’invito alle Associazioni a partecipare alla seduta della Commissione Consiliare Politiche del Territorio, fissata per il 22 settembre. Di fronte ad un’iniziativa palesemente affrettata, intendiamo chiedere formalmente all’ Amministrazione di rinviare ad una successiva riunione del Consiglio la discussione della materia. Infatti una convocazione a soli sei giorni prima della discussione risulta assolutamente inaccettabile, a meno che gli Amministratori non ritengano che la funzione della consultazione con le associazioni sia un aspetto puramente formale e privo di sostanza.
Risulta evidente che essere convocati a ridosso dei passaggi definitivi in Consiglio Comunale impedisce , di fatto, la possibilità di sviluppare un serio dibattito in merito.”
Inoltre, aggiunge sempre il Presidente di Confesercenti: ““Cambiano le Amministrazioni, ma sembra che certe abitudini restino immutate. Dopo aver dato via libera all’insediamento di grande distribuzione nell’area di Alessandria 2000, ecco che altri due gravi pericoli per la sopravvivenza del commercio nel capoluogo arrivano all’orizzonte.
Non si spiega tutta l’urgenza di portare in discussione nel Consiglio questi insediamenti alle porte di Alessandria.
Soprattutto è molto grave che si arrivi alla vigilia di questo appuntamento senza aver istituito un serio confronto con le Associazioni di riferimento. Forse non basta la crisi in atto per rendere sempre più dura la vita dei nostri imprenditori. Forse bisogna circondare la città con un cappio di centri commerciali, così sarà soffocato del tutto il commercio nel centro storico.”





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.