Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/07/2009
La Regione per l’etichettatura obbligatoria.

La presidente Mercedes Bresso e l’assessore all’Agricoltura, Mino Taricco, hanno incontrato i manifestanti di Coldiretti nel corso del presidio organizzato il 21 luglio in piazza Castello a Torino per la campagna sull’etichettatura obbligatoria e la “verità alle frontiere”.

“Condivido come persona e come presidente le motivazioni della vostra battaglia - ha dichiarato Bresso ai manifestanti - Anche noi abbiamo fatto della qualità, della tracciabilità, della filiera corta i capisaldi delle politiche regionali per il settore agricolo e crediamo che queste debbano diventare le modalità normali di consumo. Anche nei periodi di crisi, insistiamo per un prezzo equo che tenga conto della qualità”. La presidente ha quindi detto di ritenere “che si potrebbe adottare presto una proposta di legge, da presentare come iniziativa regionale al Parlamento, che riprenda i contenuti del testo sull’etichettatura obbligatoria attualmente giacente alle Camere e che chiediamo venga finalmente discusso e approvato. E’ chiaro che si tratterebbe di una forma di sollecitazione politica, ma potrebbe essere un passo importante, magari insieme ad altre Regioni, per sostenere formalmente questa battaglia”.

“Sbloccare il disegno di legge che giace in Parlamento è un passo essenziale, che noi sosterremo con forza - ha sostenuto Taricco - Renderebbe obbligatoria per tutte le aziende l’indicazione in etichetta dell’origine delle materie prime, che sono la base dell’alimentazione quotidiana. Non bastano evidentemente le certificazioni di livello locale, ma serve un’azione congiunta sul mercato globale. Inoltre, abbiamo ripetutamente sollecitato i ministeri competenti, e in particolare quello della Salute, a fornire i dati sulle importazioni alle frontiere da parte di aziende italiane: solo in questo modo è possibile esercitare un controllo pubblico, in nome della trasparenza, su ciò che finisce sulle nostre tavole. Infine, abbiamo richiesto di innalzare la soglia dei controlli effettuati dalle nostre autorità di frontiera sull’import-export che, per legge, deve essere caratterizzati da reciprocità: così come noi siamo disponibili al controllo sulla merce in esportazione, che sappiamo essere di qualità, chiediamo che la merce in ingresso sia altrettanto certificata e controllata. Credo si tratti di interventi molto concreti, a tutela e a garanzia del futuro dei nostri agricoltori e del consumatore finale”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.