Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

02/07/2009
Asti, una nuova area urbana a velocità ridotta.

Sono partiti i lavori della seconda “zona 30” a nord della città di Asti. Il nuovo progetto è stato presentato il 2 luglio dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Daniele Borioli, e dal vicesindaco di Asti, Sergio Ebarnabo, che hanno poi effettuato un sopralluogo ai cantieri in corso per la realizzazione della “zona 30 Centro”, che dovrebbe essere pronta per la fine del mese di settembre. I lavori per la “zona 30 nord” invece, termineranno nel mese di gennaio 2010. I due interventi, cofinanziati con 500 mila euro dalla Regione, fanno parte dei 23 progetti vincitori del bando regionale che stanziava quasi 5 milioni di euro per la realizzazione di aree urbane "a 30 all'ora”.

L'obiettivo è creare delle zone in cui la configurazione della strada e i suoi “arredi” siano strutturati in modo da costringere i veicoli a viaggiare a massimo 30 km/h, senza privilegiare le auto rispetto ai pedoni. Questo perché la velocità di 30 km orari consente, in caso di emergenza, di arrestare il veicolo in sicurezza e, nel caso di urto con persone o cose, di limitare i danni.
“Siamo consapevoli – spiega Borioli – che interventi di limitazione del traffico o riduzione della velocità se calati dall’alto non hanno alcun effetto se non quello di “fare cassa” sulle spalle dei cittadini che contravvengono. Ma non è il nostro obiettivo: vogliamo invece agire sui comportamenti attraverso il confronto con i cittadini e la consapevolezza che la sicurezza è anche e soprattutto una questione di educazione.
Le “aree 30” hanno questo scopo: migliorare la qualità della vita, e la sicurezza dei cittadini, attraverso abitudini più corrette di pedoni e auto”.

La nuova area a nord, che interesserà corso Dante, via Conte Verde, via Torretta, via Bistolfi, via R. Sanzio, via Nogaro, corso XXV Aprile e viale dei Partigiani, comprende al suo interno la scuola elementare Michelangelo Buonarroti di via Rabioglio dove verranno realizzati anche interventi mirati alla creazione di percorsi sicuri casa-scuola. Proprio alle scuole sono rivolti i “passaporti zone 30”, materiali di comunicazione con percorsi didattici che portano i bambini a conoscere la “zona 30” del proprio quartiere, i suoi effetti sul traffico e la mobilità, nonchè i comportamenti corretti da assumere sulla strada.
I passaporti fanno parte di un progetto di sensibilizzazione alla sicurezza stradale avviato dalla Regione Piemonte in ambito urbano e rivolto alle scuole.
Destinatari sono i bambini tra gli 8 e i 10 anni che, con la propria classe, si impegnano a seguire un percorso di coinvolgimento nella realizzazione della zona 30, nei pressi della propria scuola.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.