Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/06/2009
Lettera aperta di alcuni cittadini su modifica piano regolatore CO.IN.OR

Riceviamo e pubblichiamo:

Spettabile Redazione,

siamo un gruppo di cittadini della Città di Valenza, di differente estrazione per idee politiche, lavoro, ruolo sociale... titolari e dipendenti di una parte delle Aziende orafe insediatesi col tempo nella zona Co.In.Or. della Città dell'oro, perché l’idea dell’Amministrazione è sempre stata quella di decentrare e raggruppare in un’area dedicata le attività orafe.

E proprio nella “diversità” che differenzia nel quotidiano ognuno di noi, abbiamo recentemente trovato un punto in comune:

IL DISCOUNT ALLA ZONA CO.IN.OR. NON LO VOGLIAMO.

Come saprete recentemente è stata approvata in Consiglio Comunale la modifica del piano regolatore di una porzione di terreno presso la zona orafa Co.In.Or.; questa modifica permette, in pratica, che in questa zona si possa insediare un'attività commerciale di tipo generico, nella fattispecie si parla di un discount alimentare.

Non vogliamo questo cambiamento: non per partito preso, ma perchè questa scelta implica motivo di reale preoccupazione in noi, per il nostro futuro.

Pensiamo in primis alla diminuzione della sicurezza per gli operatori dell'area Co.In.Or., visto il potenziale incremento di transiti nella zona, per altro dovuti ad attività per nulla confacente alla nativa destinazione dell'area stessa.
Lavoratori che portano con sé oggetti di valore, obbligati a districarsi tra camion e furgoni vari, in cerca di un posto dove parcheggiare, magari “all'ombra” di un grosso TIR che occupa la carreggiata.
Abbiamo già i nostri problemi quotidiani: la crisi, la mancanza di ordini, il mancato credito, le tasse da pagare, i crediti che non rientrano. Insomma, le preoccupazioni sono moltissime, tutti i giorni.
Non sappiamo quale potrà essere il futuro per l'economia orafa, che ha fatto la fortuna di Valenza e che ora sembra non permetterne neppure la sopravvivenza, ma questi provvedimenti vanno contro gli interessi di tutti, orafi e commercianti del centro, nonché dei cittadini che rischiano di ritrovarsi in una città fantasma, con più supermercati che potenziali clienti..

Ricordando che l'area in oggetto, nelle intenzioni e nelle dichiarazioni dei tempi passati, avrebbe dovuto contenere attività di servizi alle aziende orafe (banche, dogana, ufficio metrico, servizi di vigilanza, aziende di traporto valori e tutto quanto in qualche modo inerente al nostro lavoro, non di certo un supermercato) noi imprenditori, che abbiamo investito in questa zona, attratti da promesse spesso non mantenute, noi dipendenti cassaintegrati da mesi, che non sappiamo più cosa dire ai
nostri figli che ci vedono in casa tutto il pomeriggio, chiediamo agli Amministratori che, forse un po’ troppo precipitosamente, hanno preso una decisione con la complicità dell’opposizione, di ritornare sui propri passi, magari consultando i cittadini che con il voto hanno dato loro fiducia ed ora si rendono conto di quanto fosse mal riposta.

Chi si volesse unire alla nostra piccola protesta, in modo garbato e costruttivo, per far si di avere un'unica voce in merito, può contattarci al numero 392 70 54 087 .

Perchè un supermercato in più a Valenza passerà inosservato, ma un centinaio di fabbriche di oreficeria in meno potrebbero essere un problema. Per tutti.

Alcuni Cittadini di Valenza.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.