Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

11/06/2009
Lotta alle zanzare, inizia la campagna 2009.

Dopo il successo degli ultimi due anni, riparte in Piemonte la campagna di lotta alle zanzare promossa dalla Regione, che continua ad avvalersi del coordinamento operativo dell’Ipla (Istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente).
Il Piano 2009 comprende due tipi di azioni: i trattamenti in area risicola, coordinati in un unico progetto su scala regionale e realizzati dall’Ipla, e quelli in aree urbane ed extraurbane. Nelle zone risicole prosegue la proficua collaborazione con il mondo agricolo, basata su una vasta azione preventiva che colpisce all’origine la proliferazione delle larve agendo sulle pratiche colturali, sui metodi di irrigazione e sull’uso delle risorse idriche. L’azione prevede che i risicoltori diffondano i prodotti larvicidi in fase di diserbo, semina e concimazione (Diflubenzuron) e che la distribuzione di larvicidi biologici (Bti, Bacillus thuringiensis israelensis) avvenga con gli elicotteri. A chi ha aderito, il Piano di sviluppo rurale assegna un premio annuo di 50 euro/ettaro per ciascuna tipologia di intervento.

“Proseguiamo - afferma la presidente Mercedes Bresso - sulla linea tracciata, che ha finora prodotto risultati positivi, andando a completare il piano triennale. Sottolineo l’importanza della sinergia stabilita tra la Regione, gli enti locali e gli attori presenti sul territorio, che per la prima volta hanno affrontato congiuntamente il problema, nonchè la collaborazione attiva dei risicoltori e dei cittadini, che consente un intervento a 360 gradi, indispensabile nell’affrontare questo genere di fenomeni”. “Sin da quando abbiamo tracciato le linee guida per la lotta alle zanzare - ricorda l’assessore all’Agricoltura, Mino Taricco - abbiamo cercato attivamente il coinvolgimento del mondo agricolo piemontese, anche attraverso le organizzazioni professionali: la collaborazione dei risicoltori è stata e continua a essere strategica per la corretta riuscita degli interventi. Da quest’anno un bando specifico del Psr riconosce il loro impegno”.

La Regione stanzia ogni anno 7 milioni di euro, cui vanno aggiunti i 500mila euro delle Province di Alessandria, Asti, Biella, Novara, Vercelli e Verbano-Cusio-Ossola, che hanno aderito all’accordo di programma. Circa il 5% dell'intero impegno di spesa è destinato alle attività di divulgazione, per sensibilizzare la popolazione sulle buone norme da attuare in ambito privato per contrastare la proliferazione delle zanzare.

Nella campagna 2008 i risultati sono stati soddisfacenti: l’efficacia media di mortalità larvale rilevata in campo a seguito dei trattamenti è risultata sempre superiore al 90%. Le attività realizzate grazie alla collaborazione dei risicoltori e l’andamento climatico favorevole hanno permesso di ridurre i trattamenti con elicotteri, con economie sulla distribuzione dei prodotti larvicidi che saranno utilizzati per il 2009.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.