Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

30/04/2009
Alessandria, si contano i danni all'agricoltura.

“A seguito delle esondazioni che si sono verificate tra il 27 e il 28 aprile scorsi, sarà attivato un coordinamento con le autorità preposte (Comune, Provincia, Regione Piemonte, Autorità di Bacino, ANAS, Prefettura, le tre Organizzazioni professionali Agricole) per definire l’esatto ammontare dei danni subiti al patrimonio delle aziende, ossia alle colture, alle strutture e agli allevamenti e per rilevare eventuali responsabilità che hanno determinato questo drammatico evento che avrebbe potuto avere conseguenze ben più pesanti di quanto accaduto con l’alluvione del 1994” con queste parole il presidente provinciale di Confagricoltura Alessandria, Gian Paolo Coscia, fa le prime constatazioni dopo i due giorni di allarme che hanno interessato tutte le zone della nostra provincia.

La grande maggioranza degli agricoltori associati al Sindacato Agricolo sono stati coinvolti: nelle vicinanze di Alessandria, a San Michele, Valmadonna, Valle San Bartolomeo, Castelceriolo, Casalbagliano, Spinetta Marengo, Masio, Cassine, Rivalta Bormida, Castelnuovo Bormida, Castelnuovo Scrivia e nel Casalese l’allerta è stata alta e molte persone e animali sono stati fatti evacuare insieme alle attrezzature agricole dalle cascine in via precautelativa.
Oggi si inizia a fare la conta dei danni per l’esondazione e l’eccesso di pioggia e lo scenario non è di certo roseo.

Il grano ha subito gravi danni, perché può rimanere sommerso d’acqua non più di pochi giorni; il mais e le patate quasi certamente non germoglieranno; loietto, l’erba usata come alimento per gli animali, è sporco di fango e quindi non potrà essere utilizzato; anche la produzione di pomodori subirà forti rallentamenti e probabilmente danneggiamenti, in quanto proprio in questo periodo si sarebbero dovute trapiantare le piantine.
“Abbiamo chiesto lo stato di emergenza e chiederemo lo stato di calamità, perché molte colture primaverili sono state compromesse e dovremo riseminare con ingenti spese aggiuntive rispetto alle già alte attuali” aggiunge il direttore provinciale Valter Parodi con una certa preoccupazione per il futuro, affinché situazioni del genere vadano sempre più previste con un’azione preventiva e di controllo permanente.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.