Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

28/04/2009
Maltempo, la Regione chiede lo stato di emergenza.

La presidente della Regione ha inviato il 28 aprile al Governo la richiesta dello stato di emergenza per tutto il territorio piemontese.
Nella lettera inviata al presidente del Consiglio e al capo dipartimento della Protezione civile la presidente sostiene che la concomitanza tra le abbondanti piogge che hanno interessato un territorio già coinvolto dalle copiose precipitazioni nevose e piovose degli ultimi mesi e l’aumento dei deflussi nei corsi d’acqua provocato da terreni già saturi sta provocando diffuse esondazioni specialmente sui piccoli corsi collinari e di pianura che incrementano la piena del Tanaro. Si comunica inoltre che diversi movimenti franosi hanno coinvolto la viabilità provocando l’isolamento di varie abitazioni nelle zone collinari delle Langhe e del Monferrato astigiano ed alessandrino.

Come previsto dalla legge n.225/1992, lo stato di emergenza viene deliberato dal Governo. Per l’attuazione degli interventi conseguenti si provvede anche a mezzo di ordinanze, la cui attuazione può essere affidata a commissari delegati.

Intervenendo in Consiglio regionale dopo gli assessori alla Protezione civile e alla Difesa del suolo, che hanno illustrato la situazione del maltempo e le attività svolte negli ultimi giorni, la presidente ha rimarcato l’assoluta necessità di individuare risorse per gli interventi già programmati dall’Aipo ma sospesi perché mancano i fondi, che è necessario individuare una fonte fiscale o parafiscale da attribuire a queste finalità, come avviene per i canoni idrici destinati alle Comunità montane, e che basterebbe estendere ai lavori di messa in sicurezza i proventi dell’addizionale sui conti correnti bancari prevista da una legge del 1994 per la rilocalizzazione delle aziende piemontesi poste in zone alluvionali. E, soprattutto, che queste risorse fossero effettivamente versate dallo Stato alle Regioni.

La Protezione civile regionale ha predisposto un report dettagliato dell’intensa perturbazione che ha investito il Piemonte nelle giornate del 26 e 27 aprile, coinvolgendo soprattutto le province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo e Verbano-Cusio-Ossola e determinando condizioni di elevata criticità sulla rispettiva rete idrografica.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.