Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

08/04/2009
Alessandria, cani "pericolosi": nuova ordinanza.

In vista di una rispettosa gestione e convivenza degli animali nell'ambito urbano, per migliorare i risvolti sociali connessi alla loro presenza, l'Assessore al Welfare Animale del Comune di Alessandria con l'entrata in vigore nei giorni scorsi dell' "Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani" firmata dal sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, si rivolge alla cittadinanza per ribadire le regole fondamentali dettate dal nuovo provvedimento.
Niente più liste nere di razze di cani cattivi: il proprietario è il responsabile penalmente e civilmente delle aggressioni.
E' una svolta culturale, dice l'Assessore, basata, più che sui divieti, sull' autoresponsabilizzazione e sulla fiducia sia verso i cittadini sia verso i cosiddetti 'cani buoni cittadini.

Queste le principali novità introdotte dal provvedimento:

1) ELIMINATA LA 'BLACK LIST': niente elenco senza riferimento scientifico in letteratura di medicina veterinaria di razze pericolose, in quanto non è possibile stabilire il rischio di una maggiore aggressività dei cani in base a razza o incroci;

2) RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE DEI PROPRIETARI: il proprietario di un cane, infatti, è sempre responsabile del benessere e del controllo del proprio animale, pertanto risponde sia civilmente che penalmente dei danni o lesioni che questi arreca a persone, animali o cose;

3) GUINZAGLIO IN OGNI LUOGO: l'obbligo di utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a 1,50 mt. per i cani condotti nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico - fatte salve le aree individuate dai Comuni - e di AVERE SEMPRE CON SÉ LA MUSERUOLA (RIGIDA O MORBIDA) DA APPLICARE IN CASO DI POTENZIALE PERICOLO, nonché l' obbligo di affidare il proprio animale solo a persone in grado di gestirlo;

4) PERCORSI FORMATIVI: i Comuni con i Servizi Veterinari delle Asl, avvalendosi anche degli Ordini professionali dei Medici Veterinari, delle Associazioni di Medici Veterinari, delle Facoltà di Medicina Veterinaria e delle Associazioni di Protezione degli Animali, devono mettere a disposizione dei percorsi formativi per i proprietari di cani. Tali percorsi formativi, con rilascio di specifica attestazione denominata patentino, divengono obbligatori per i proprietari di cani che richiedono una valutazione comportamentale in quanto impegnativi per la corretta gestione ai fini della tutela dell'incolumità pubblica identificati a livello territoriale;

5) REGISTRO CANI MORSICATORI E CON PROBLEMI DI COMPORTAMENTO: i Servizi Veterinari, nel caso in cui rilevino un rischio, stabiliscono le misure di prevenzione e la necessità di eventuali interventi terapeutici comportamentali cui devono essere sottoposti i cani che richiedono una valutazione comportamentale in quanto impegnativi e tengono un registro aggiornato di tali soggetti;

6) MEDICI VETERINARI LIBERI PROFESSIONISTI: per la prima volta in Italia viene conferito un ruolo anche ai medici veterinari libero professionisti in materia di prevenzione che dovranno informare i proprietari di cani che transitano dalle loro strutture rispetto alla possibilità o alla necessità di conseguire 'il patentino';

7) ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA: i proprietari dei cani iscritti nel registro devono obbligatoriamente stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile e applicare contestualmente guinzaglio e museruola al proprio animale quando si trovano in aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico;

8) OBBLIGO RACCOLTA DEIEZIONI: obbligo a chiunque conduca il cane in ambito urbano raccoglierne gli escrementi e avere con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse;

9) ALTRI DIVIETI: confermati i no su addestramento inteso ad esaltare l'aggressività, operazioni di selezione ed incrocio tese allo stesso fine, doping, interventi chirurgici destinati a modificare la morfologia dell'animale (recisione delle corde vocali, taglio delle orecchie e taglio della coda), fatto salvi gli interventi curativi certificati dal medico veterinario.

Il Comune di Alessandria, già alle prese dei lavori con il Servizio Veterinario dell'Asl, è in attesa dei principi guida per la programmazione dei corsi di cui al punto 4) , che il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali stabilirà con proprio decreto entro 60 giorni dall'entrata in vigore della predetto Provvedimento, al fine altresì di emanare successivamente una propria Ordinanza Sindacale ben dettagliata in tutti gli aspetti.
Al momento interessa educare i cittadini circa il rispetto le regole fondamentali per una corretta convivenza dei propri animali nel contesto urbano in vista della tutela dell'incolumità pubblica: si richiama quindi il rispetto in particolare del punto 3 e del punto 8, già ribaditi, precorrendo l'ordinanza ministeriale, con l'Ordinanza Sindacale del 24/12/08 .

L'Assessore al Welfare Animale
Manuela Ulandi





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.