Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

13/03/2009
Provincia, gopere viarie e interventi nell’edilizia.

Le grandi opere viarie, dalla variante di Morano Po e di San Germano all’allargamento della Casale-Valenza; gli interventi nell’edilizia scolastica, per rendere le scuole più sicure e moderne. Il sostegno e l’aiuto ai lavoratori e alle aziende in crisi con strumenti innovativi di solidarietà sociale, in particolare l’anticipo di cassa integrazione; le misure a favore dell’occupazione con progetti mirati come Uscire dal guscio, che ha permesso a molti giovani di trovare il loro primo posto di lavoro e il finanziamento decennale alla sede universitaria di Casale.
I progetti di sviluppo, tra cui la difesa dell’industria del freddo e il piano integrato del casalese, il piano di valorizzazione dell’asta del Po, realizzato in stretta collaborazione con la Consulta delle Province rivierasche...

Ma anche l’attenzione alla qualità in agricoltura, l’eccellenza dei distretti risicolo e dei vini e il riconoscimento da parte dell’UNESCO delle colline monferrine come patrimonio mondiale dell’umanità.
sono i principali risultati del lavoro quotidiano della Provincia, obiettivi ambiziosi che l’amministrazione ha raggiunto per offrire alla popolazione risposte concrete, anche in situazioni di emergenza, lavorando nei vari ambiti della società civile.
La presenza della Provincia di Alessandria alla rinnovata edizione della fiera di San Giuseppe ha come scopo anche quello di mettere in evidenza per i cittadini il ruolo della Provincia quale ente riconosciuto con un proprio statuto, poteri e funzioni secondo i princìpi fissati dalla Costituzione.
Nello stand vengono raccontate le varie competenze della Provincia, secondo uno schema narrativo che spiega come gli interventi dell’ente siano volti ad un miglioramento della qualità della vita.
A tal fine sono previsti momenti di incontro e approfondimento di alcune tematiche, dalla formazione professionale alla valorizzazione dei prodotti tipici.
Particolare importanza avrà la presentazione del documentario “Amianto: storia di un dramma sociale” scritto e realizzato dai giornalisti televisivi Michele Ruggiero e Lorenzo Gigli, con la regia di Enza Carpigliano, prevista sabato 14 marzo alle ore 16.00.

Il documentario ripercorre il dramma degli operai Eternit e della popolazione di Casale Monferrato, con interviste ai protagonisti della terribile vicenda che ha segnato profondamente la città. Paolo Filippi, presidente della Provincia di Alessandria, sottolinea: “La Provincia di Alessandria ha accolto in maniera positiva la proposta di Lorenzo Gigli e Michele Ruggiero di ripercorrere le tappe della vicenda Eternit, per il fortissimo impatto che la questione ha avuto sui mezzi di informazione e sul ruolo, assolutamente propositivo che hanno avuto i media, di protagonisti nella costruzione del problema. Inoltre, essendo casalese, condivido il dramma che ha colpito la comunità e mi ha molto colpito l’idea di ripercorrere a ritroso quanto realizzato.
Credo che in questo documentario si possano ritrovare, ben organizzati, tutti gli elementi per comprendere la vertenza amianto, anche per coloro che meno conoscono le vicende e i protagonisti che hanno permesso di affrontare la questione con coraggio, senza elementi autocelebrativi”.
Il documentario, realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, sarà poi distribuito nelle scuole per sensibilizzare i più giovani e fare in modo che l’attenzione rimanga sempre elevata.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.