Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/02/2009
Obiettivo 100mila tir in meno in tre anni sui valichi.

Continua l'impegno della Regione Piemonte per il trasferimento modale. Un percorso condiviso il 13 febbraio a Chambéry, dove la conferenza delle Regioni alpine si è conclusa con una dichiarazione comune per le politiche di trasporto firmata da Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Rhone Alpes, Provenza-lpi-Costa azzurra, Province di Trento e Bolzano e Slovenia.

La firma è arrivata al termine di una tavola rotonda sul trasferimento modale durante la quale e' stata sottolineata la necessità di mettere in campo azioni per la riduzione dei traffici stradali per mezzo di incentivi per il trasporto su ferro e disincentivi per quello su gomma, puntando all'introduzione di una Eurovignette 2.

Per il Piemonte era presente l'assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Daniele Borioli: “Oggi l’85% del volume del traffico merci tra Francia e Italia avviene ancora su strada. E’ assolutamente necessario cominciare a invertire questa tendenza da subito. In questa direzione va anche l'impegno del Piemonte, contenuto nel primo atto aggiuntivo all'Intesa generale quadro sottoscritta con il Governo a fine gennaio: 300 milioni di euro che dovranno per una serie di interventi, tra cui favorire il trasporto su ferro. L'obiettivo e' la riduzione di 100mila tir nell'arco del prossimo triennio”. L’intesa di Chambery è per Borioli “un altro passo avanti: le Regioni alpine ufficializzano un nuovo approccio comune alle tematiche del trasporto riconoscendole come elemento fondamentale di sviluppo e motore della crescita, ma sottolineando la necessità di procedere con un occhio di riguardo nel preservare le risorse ambientali e la qualità della vita".

La dichiarazione verrà proposta dal presidente di turno dell'Euroregione Alpi Mediterraneo, Jean Jack Queyranne, ai ministri della Convenzione alpina che si riuniranno a Evian l'11 e 12 marzo prossimi come base di ragionamento per la definizione delle politiche europee in materia.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.