Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

13/02/2009
Ammortizzatori sociali, raggiunto dalle Regioni l’accordo con il Governo .

E' stato raggiunto nella notte tra il 12 e il 13 febbraio, dopo una trattativa lunga e complessa, l’accordo tra Governo e Regioni sugli ammortizzatori sociali.

L’intesa è composta da 14 punti per quanto riguarda i temi del sostegno al reddito e la politica attiva del lavoro, più due punti che riguardano il fondo per le aree sottosviluppate e la nettizzazione dei fondi da non conteggiare nel patto di stabilità e dovrà essere formalmente ratificata nella sede della Conferenza Stato-Regioni. Sarà anche possibile sostenere i lavoratori che non hanno protezioni, come era stato chiesto in particolare dal Piemonte.

Entrando nel dettaglio, il primo punto riguarda il sostegno al reddito mediante l'impiego del Fondo sociale europeo: per il biennio 2009-2010 il Governo e le Regioni impegnano 8 miliardi di euro per la erogazione degli ammortizzatori in deroga, ovvero per tutti quei lavoratori dipendenti e altre figure attualmente non coperte dalla cassa integrazione. Lo Stato mette a disposizione 5,350 miliardi (di cui circa 1,400 dalla legge finanziaria e dal dl 185 sul sostegno all'occupazione e 3,950 dal Fondo per le aree sottoutilizzate-quota nazionale),le Regioni 2,65 miliardi a valere sui programmi Fse di propria competenza. Il documento precisa che la quota nazionale sarà impiegata per il pagamento dei contributi figurativi e per la parte maggioritaria del sostegno al reddito, quella regionale per azioni combinate di politica attiva e di completamento del sostegno al reddito. Le Regioni hanno poi ottenuto una serie di garanzie alla loro richiesta di una cassa adeguata ai nuovi impegni assunti. L'operatività dell'intero accordo sarà subordinata alla condivisione formale della Commissione europea.

Il secondo punto riguarda il Fas: il Governo si impegna a approvare al Cipe, entro 15 giorni dalla sottoscrizione dell'accordo, la ripartizione di oltre 27 miliardi di euro a favore delle Regioni. Inoltre, verranno varati i programmi già presentati dalle Regioni e verranno individuate dal 2011 le risorse necessarie a ristorare il taglio del Fas operato sulla quota regionale (1,3 miliardi). Le Regioni verranno reintegrate delle risorse Fas disimpegnate a causa del mancato impegno delle
somme.

Il terzo ed ultimo punto esclude dal Patto di stabilità le spese per gli investimenti finanziati dall’Unione Europea.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.