Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

30/01/2009
Alessandria, vasta operazione di polizia giudiziaria.

Sono 12 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 61 le perquisizioni domiciliari nel quadro di una vasta operazione di polizia giudiziaria che ha registrato la denuncia di 72 persone gran parte delle quali per associazione per delinquere, coinvolte in una rete di traffici illeciti compiuti attraverso il compimento di imponenti truffe rapine e ricettazione di beni provenienti da furti di merce trasportata su tir, tra cui anche derrate alimentari.
Le indagini sono nate dalla denuncia per rapina e sequestro di persona presentata da uno degli indagati, poi rivelatasi una simulazione di reato, alla Sottosezione della Polizia Stradale di Ovada, in quanto lo stesso aveva riferito di essere stato aggredito e privato del carico nel corso di una sosta in una piazzola dell’autostrada A26.
Grazie allo spunto fornito dalla Sezione di Polizia Stradale, la Squadra Mobile di Alessandria, con la preziosa collaborazione dello stesso Ufficio, al termine di un’ampia e complessa attività investigativa avviata sin dal luglio 2007 e protrattasi per circa un anno, supportata da intercettazioni sia telefoniche che ambientali e con riprese video, ha denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria 72 persone, tutte compiutamente identificate, le quali facevano parte di gruppi criminali dediti a consumare delitti che garantissero il lucro di cospicue somme di danaro.

Tra gli altri reati commessi si registrano riciclaggio di denaro, l’usura, il falso in atti pubblici e privati, il falso monetario, l’indebito utilizzo di carte di credito, l’appropriazione indebita.
Il sodalizio criminale interessato dalle operazioni in corso, nell’arco del 2007/2008, si è reso responsabile di svariati delitti, tutti finalizzati a trarre profitti illeciti.
In particolare i denunciati si sono resi responsabili: di numerose truffe in danno di Banche ed Istituti Finanziari, dai quali, presentando falsa documentazione attestante un reddito inesistente, ottenevano mutui, anche ipotecari, ovvero finanziamenti per il credito a consumo, (acquisto auto e beni in genere), che non venivano restituiti.

Il creditore, che aveva ricevuto false informazioni (reddito – valore catastale dell’immobile – identità – perizie ecc.), ovviamente non riusciva a recuperare il denaro. importavano numerose autovetture, acquistate in Spagna a prezzi irrisori, che sono state rivendute in Italia, grazie alla collaborazione di alcuni soggetti operanti nel settore del commercio auto, tra i quali i titolari di una carrozzeria di Cerro Maggiore. esportavano numerose autovetture che, dopo aver passato il confine di Stato, venivano denunciate come rubate. In realtà, munite di documenti e targhe contraffatte, venivano reimmatricolate in altri stati.
L’attività investigativa ha permesso di risalire agli autori dei numerosi episodi delittuosi, commessi in diverse località del Piemonte e in Campania, risultati essere i componenti di due gruppi criminali operanti nelle province di Novara e di Vercelli: il primo gruppo era formato da personaggi di origini campane legati agli ambienti criminali di quella regione, il secondo,invece è apparso composto da soggetti di etnia rom.

Il 15 gennaio 2009, la Procura della Repubblica di Alessandria ha disposto l’esecuzione di 12 provvedimenti custodiali in carcere, emessi dal GIP presso il Tribunale della stessa città, a carico dei promotori e dei partecipanti all’associazione a delinquere, dei quali 11 sono stati perfezionati oggi. Congiuntamente all’operazione di cattura, sono stati eseguiti anche altri importanti provvedimenti giudiziari: 1.il sequestro preventivo di beni immobili e mobili registrati ritenuti provento dell’attività delinquenziale (autovetture di grossa cilindrata tra le quali due Ferrari, una Lamborghini, una BMW X5, nonché diverse unità immobiliari; 2. 63 decreti di perquisizioni personali e locali in abitazioni e uffici rientranti nella disponibilità degli indagati, situati nelle province di Vercelli, Biella, Milano, Bergamo, Novara, Varese, Torino, Napoli, Caserta, Avellino, Salerno, Treviso e Siracusa. Per l’operazione di cattura e per l’esecuzione dei provvedimenti di perquisizione, coordinati dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato di Roma, sono stati impiegati circa 150 agenti (Squadre Mobili delle Questure di Alessandria-Vercelli-Torino-Biella-Milano-Bergamo-Novara-Varese-Napoli-Caserta-Avellino-Salerno-Treviso e Siracusa, unitamente a dipendenti del Compartimento di Polizia Stradale di Torino, in particolare della Sezione della stessa specialità di Alessandria oltre al cospicuo apporto degli uomini dei Reparti Prevenzione Crimine di Piemonte, Lombardia e Liguria.)





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.