Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

29/01/2009
Semafori truccati, la truffa dei T-red.

Il caso viene a galla nel 2006, quando ad Altavilla Vicentina vengono installati tre T-Red che in sei mesi sfornano oltre ventimila multe. Una strage che non passa sotto silenzio.
Quasi tutti i multati fanno ricorso e accusano il semaforo intelligente di cattivo funzionamento. Il giallo dura decimi di secondo, ci si trova a passare col rosso senza accorgersene e intanto la telecamera riprende la violazione. I cittadini Altavilla si riuniscono in un comitato chiamato ironicamente Multavilla e si affidano a un avvocato, Paolo Mele, che studia un modello standard di ricorso.
Un modello vincente che permette la quasi totale accoglienza dei ricorsi. Sotto accusa il giallo troppo breve, ma anche l'accertamento della violazione da parte di un tecnico della societa' produttrice dei semafori (mentre dovrebbe operare solo un pubblico ufficiale), persino la cattiva segnalazione stradale.
Nello stesso tempo in vice presidente del consiglio provinciale di Verona Mario Zampedri presenta un esposto contro i T- Red raccogliendo le lamentele dei cittadini multati in Val d'Illasi. Lui stesso e' stato pizzicato dal semaforo intelligente. Zampedri ha creato addirittura un movimento di "resistenza civile" con tanto di sito internet dove si puo' scaricare il modulo per il ricorso. Ce n'e' quanto basta per mobilitare un'inchiesta.

Dalla Procura di Verona, pm Valeria Ardito, partono indagini per accertare se vi siano comportamenti scorretti o frodi e nel 2008 si cominciano a sequestrare i primi T-Red e Vista Red, due tipi di semafori intelligenti. La Finanza, nel settembre del 2008, indaga a Este, Lendinara, Colognola ai Colli e Campolongo Maggiore, tutti Comuni veneti in cui i pm veronesi ipotizzano irregolarita' nell'appalto T-Red. Presto i semafori intelligenti vengono sequestrati in tutta Italia, si indaga per falso in quanto i semafori intelligenti non sono omologati come sembra.

Nel giugno 2008 i carabinieri di San Bonifacio e Tregnago notificano ordini di esibizione e consegna a numerose amministrazioni comunali e ai comandanti di 62 polizie municipali in 80 comuni tra Bergamo, Brescia, Biella, Como, Cuneo, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Modena, Novara, Padova, Pavia, Perugia, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rovigo, Teramo, Treviso, Vicenza, Varese e Venezia.

fonte: Agi






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.