Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

29/01/2009
Integrazione tra militari e società, firmata l’intesa tra Regione ed Esercito.

La realizzazione di progetti nei settori dell’edilizia residenziale pubblica, della cultura, dell’assistenza sanitaria e dei trasporti sono i contenuti del protocollo d’intesa per l’integrazione tra comunità militare e società civile siglato il 29 gennaio tra la Regione Piemonte e il Comando Regione Militare Nord.
Alla firma erano presenti l’assessore regionale agli Enti locali, Sergio Deorsola, e il generale Franco Cravarezza, Comandante della Regione Militare Nord.

Il protocollo prevede che l’amministrazione regionale finanzi gli interventi di edilizia agevolata proposti da cooperative di militari impegnati nella lotta alla criminalità e rientranti nel “Programma Casa-10.000 alloggi entro il 2012” e favorisce la presenza di militari “in divisa” a bordo dei mezzi di trasporto pubblico, in modo da consentire una maggiore sicurezza e un’adeguata prevenzione dei reati. Al momento, l’accordo si limita a garantire la libera fruizione del personale impiegato in compiti militari per le esigenze di vigilanza a siti e obiettivi sensibili e di pattuglia in concorso alle forze dell’ordine. Entrambe le amministrazioni si impegnano inoltre ad attuare progetti di comunicazione integrata per la valorizzazione del patrimonio culturale, come i presidi museali, che potranno essere meglio utilizzati dai cittadini, e la fruizione di impianti sportivi e asili nido.

“Si tratta della prima esperienza nazionale - sottolinea l’assessore Deorsola - rivolta a migliorare l’integrazione tra le forze armate e il territorio, nata grazie alla collaborazione tra le associazioni rappresentanti gli enti locali, l’amministrazione regionale e l’Esercito Italiano. Un modello di cooperazione definito in tempi ristretti e qualificato da contenuti concreti in tema di sicurezza sul territorio, sostegno sociale, promozione culturale”. “Un importante traguardo comune - commenta il generale Cravarezza - ma soprattutto un indirizzo ed un impegno per il futuro tra la Regione ed i suoi cittadini militari per la condivisione delle comuni esigenze, l’approfondimento delle tematiche ai diversificati livelli istituzionali decentrati e la traduzione in azioni concrete che possano fornire risposte migliori ai professionisti militari per un loro più efficace servizio a tutti i cittadini del Piemonte”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.