Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

11/11/2008
Mancati pagamenti del PSR, gli errori non sono addebitabili alla Regione.

“La Regione Piemonte sta dedicando il massimo impegno per accertare nel più breve tempo possibile la risolvibilità delle anomalie del sistema informatico, che bloccano i pagamenti su alcune domande del PSR 2007/2013, anche se gli errori non sono addebitabili alla Regione stessa, ma al sistema di controllo adottato a livello nazionale”: con queste parole la presidente Mercedes Bresso e l’assessore all’Agricoltura, Mino Taricco, hanno rassicurato il mondo agricolo in seguito alla manifestazione promossa il 10 novembre da Coldiretti a Torino sotto la sede Arpea (l’agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura). Rappresentanti dell’organizzazione agricola sono stati ricevuti in piazza Castello e Taricco si è recato personalmente al presidio per confrontarsi con gli agricoltori.
Il problema riguarda prevalentemente le domande per le misure agroambientali del Programma di sviluppo rurale 2007/2013 (oltre ad alcune altre, quali indennità compensative e rimboschimenti), ovvero quelle che consentono di realizzare un’agricoltura a basso impatto ambientale. Il controllo aereo delle superfici, adottato a livello nazionale, ha evidenziato oltre 200.000 anomalie che al momento bloccano l’erogazione dei pagamenti per circa 15 milioni di euro sui 35 complessivamente previsti. La procedura prevede infatti che i dati inseriti nelle domande di finanziamento debbano corrispondere alle rilevazioni effettuate con fotografie aeree: laddove vi sia un errore di lettura di tali immagini (“fotointerpretazione”), il sistema blocca la possibilità di erogare i pagamenti.

“Ci troviamo di fronte - commenta Taricco - ad una situazione paradossale: i soldi ci sono, ma Arpea non può erogarli alle aziende perché il sistema informatico rileva anomalie nella lettura delle foto aeree. Il Piemonte ha dovuto adeguarsi a una procedura decisa a livello nazionale e non a caso è la prima Regione a dover affrontare questi problemi perché è stata, con il Veneto, l’unica a decidere l’apertura anticipata dei bandi già nel 2007. La decisione, presa insieme alle organizzazioni professionali per garantire al mondo agricolo continuità nei finanziamenti, ora ci pone di fronte a difficoltà che tuttavia stiamo gestendo con il massimo impegno e la rapidità tecnicamente possibile”.

Per poter appurare con precisione l’entità e la natura delle anomalie, la Regione ha affidato i controlli a società specializzate, con il compito di verificare i dati per permettere i pagamenti. Sta inoltre verificando la possibilità di attivare una anticipazione finanziaria in attesa dei pagamenti definitivi.

“Se da tutte le verifiche in corso emergerà – conclude l’Assessore - che gli errori di fotointerpretazione sono da addebitarsi in larga parte alle società convenzionate con AGEA (l’agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura), saremmo i primi a richiedere ad AGEA e al Ministero per le Politiche Agricole una radicale revisione del sistema.”





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.