Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

31/10/2008
Alto apprendistato in Piemonte, la sperimentazione a confronto con l’Europa.

I risultati della sperimentazione piemontese nell’alto apprendistato sono stati illustrati dalla Regione e messi a confronto con quelli di dodici Stati membri dell’Unione Europea (Cipro, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Olanda, Polonia, Svezia e Inghilterra) nel corso di un seminario che si è concluso il 31 ottobrepresso il Circolo dei Lettori di Torino.

L’incontro ha sollevato diversi aspetti dell’efficacia dell’alto apprendistato, che consente ai giovani tra i 18 e 29 anni l’acquisizione di diplomi, lauree o titoli di alta formazione. I dati piemontesi confermano un significativo interesse verso questa tipologia contrattuale: la sperimentazione ha coinvolto circa 230 apprendisti assunti in 100 imprese ed ha portato alla realizzazione di 16 master universitari di primo e secondo livello e un corso di laurea specialistica. Vi hanno aderito principalmente aziende di grandi dimensioni (il 71% ha più di 50 dipendenti, il 42% più di 250), appartenenti per metà al settore dei servizi alle imprese, un terzo a quello metalmeccanico e il resto ai servizi alle persone. Si prevede che in questo percorso, possano essere coinvolti ogni anno circa 1.000 giovani apprendisti.

Lo scambio di informazioni ha portato all’elaborazione di linee d’azione comuni in tre settori: occupazione, integrazione e promozione sociale; istruzione, formazione e mobilità; riconciliazione della vita lavorativa e vita familiare.

“La Regione- ha sottolineato l’assessore all’Istruzione e Formazione professionale, Gianna Pentenero - ha scommesso in questa filiera formativa e ritiene strategico ragionare su di un suo sviluppo internazionale della sperimentazione. L’alta formazione in apprendistato rappresenta un modello sostenibile, efficiente ed efficace, una tipologia contrattuale in grado di creare una nuova opportunità per il completamento degli studi, in particolare per quei giovani che li hanno interrotti precocemente per entrare nel mondo del lavoro. Nella sua veste a regime deve consentire, mediante l’innalzamento dei livelli di scolarità, un maggiore contrasto agli elevati tassi regionali di insuccesso e dispersione nella scuola secondaria e nell’università, affinché gli obiettivi fissati dalla strategia europea di Lisbona possano essere più facilmente perseguiti”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.