Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

09/10/2008
Alessandria, salone del dolce e del salato 17-18-19 ottobre.

La Provincia di Alessandria e la Provincia di Genova presentano il 1° “Salone del Dolce e del Salato”, manifestazione gastronomica che si svolgerà ad Alessandria il 17-18-19 ottobre, presso la Caserma Valfrè.
Ad inaugurare l’evento a fianco del Presidente della Provincia, Paolo Filippi, e all’Assessore all’Agricoltura, Davide Sandalo, vi sarà, quale ospite d’onore, Oscar Farinetti patron di Eataly, “tempio del gusto” che riunisce il meglio delle produzioni artigianali, nato dall’unione di piccoli produttori che creano cibi e bevande di grandissima qualità.

Il “Salone del Dolce e del Salato”, realizzato col contributo della Regione Piemonte, della Camera di Commercio di Alessandria, del Comune di Alessandria e della Fondazione Cassa di Risparmio, intende promuovere le realtà dell’artigianato alimentare dei due territori: un dialogo condotto dal gusto, dove l’antica armonia degli opposti, il dolce e il salato, si presenta al pubblico con le eccellenze del gusto del Piemonte e della Liguria.

In fiera, tra le eccellenze alessandrine, figurano i prodotti di alta pasticceria artigianale, che vantano caratteristiche di fragranza e delicatezza uniche nel loro genere: i baci di dama di Alessandria e di Tortona; i splinsugni d’Uo, speciali amaretti di Ovada; i krumiri di Casale, famosi biscotti di pasta frolla dalla curiosa forma di " baffi a manubrio"; alessini; gallinotti; biscotti alla farina di riso, meliga, farro, al kamut; nocciolini. Ed ancora biscotti salati al pomodoro e origano, agli spinaci e sesamo, mosto d’uva e alla lavanda, oltre a prodotti di segale, lingue e grissini.

La provincia di Genova sarà rappresentata da alcune delle produzioni più caratteristiche di quel territorio: la focaccia - nelle sue diverse varianti al formaggio di Recco, con le cipolle, le olive, i pomodori, le erbe aromatiche - e la farinata di ceci (torta salata preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio d’oliva). I genovesi porteranno in mostra anche i canestrelli, biscotti dalla caratteristica forma a sei punte, il pandolce, ricetta esclusiva della tradizione genovese che prevede una lievitazione naturale, ricco di frutta candita, pinoli e noci, ricoperto di pasta di mandorla; la torta di Zena e la pasticceria a base di farina di castagne.
Una fiera del gusto dunque che si presenta all’insegna della tradizione e della tipicità, appuntamenti golosi per riscoprire il sapore dell’alimentazione sana e naturale, aperta al pubblico venerdì 17, dalle 18 alle 23; sabato 18, dalle 10,30 alle 23 e domenica 19, dalle 10,30 alle 22.

Il salone, che ospiterà una trentina di produttori, si articolerà in più sezioni: esposizione e vendita dei prodotti ‘dolce e salato’; preparazione in diretta dei biscotti e delle focacce dove i pasticceri e i panificatori si alterneranno per svelare i segreti delle loro squisite ricette. E al centro del padiglione, nella grande isola del gusto, curata dalle province partecipanti, tutti potranno degustare gli straordinari vini dolci ed aromatici del Piemonte in abbinamento con dolci e i biscotti.
E per i più piccoli… latte per tutti! Offerto dalla Centrale del Latte di Asti e Alessandria.
Oltre agli stand gastronomici saranno presenti anche gli stand istituzionali delle due Province in cui si potrà trovare materiale informativo di entrambi i territori.
Ad intrattenere il pubblico vi sarà la musica live e le popolari voci di Radio Gold che seguiranno gli eventi in calendario, intervisteranno i produttori presentandoli al pubblico presente e al pubblico radiofonico.

“Dopo lo straordinario successo registrato dalle due edizioni alessandrine del Salone del Biscotto, che quest’anno, nel rispetto di rotazione tra le province piemontesi, si è svolto a Cuneo, la Provincia di Alessandria - spiegano il Presidente della Provincia di Alessandria Paolo Filippi e l’Assessore all’Agricoltura e all’Ambiente della Provincia di Alessandria Davide Sandalo - propone una nuova iniziativa di marketing territoriale: il 1° “Salone del Dolce e del Salato”. Stante lo storico collegamento culturale e territoriale con la Liguria, questa manifestazione intende valorizzare i prodotti da forno tipici delle realtà provinciali alessandrine e genovesi con il nuovo connubio Dolce e Salato che vedrà affiancarsi alle produzioni biscottiere quelle di focaccia e farinata nelle varie tipologie tradizionali”.
E’ una iniziativa che nelle intenzioni delle province di Alessandria e Genova avrà cadenza annuale, con localizzazione alternata nelle due città Capoluogo.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.