Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

30/07/2008
Le priorità del sistema scolastico piemontese, Pentenero scrive al ministro.

La crescita della popolazione scolastica e le sempre maggiori richieste di posti in organico, unita alle necessità derivanti dall’aumento di studenti stranieri e disabili, hanno spinto l’assessore regionale all’Istruzione, a scrivere una lettera formale di richieste e priorità a cui è indispensabile che il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, trovi risposte in breve tempo.
Nella lettera si chiede in particolare l’assegnazione di tutta la dotazione necessaria per garantire il funzionamento dei progetti “Polis” (sperimentazione riconosciuta a livello nazionale che, coniugando istruzione e formazione professionale, rappresenta un importante strumento per l’educazione degli adulti e per la quale, nell’anno scolastico 2008/2009, la Regione ha stanziato ulteriori 2.200.000 euro per l’attivazione di nuovi corsi che comportano un ulteriore fabbisogno di 22 cattedre), l’attivazione di 35 sezioni di scuola materna per far fronte al considerevole numero di richieste di iscrizione (70 posti) e la conferma della dotazione di organico dello scorso anno per l’inserimento degli alunni stranieri (20 posti), una soluzione alla legittima preoccupazione per l’integrazione degli alunni diversamente abili espressa dai sindacati del comparto scuola, secondo i quali la qualità del processo verrebbe seriamente compromessa dalla presenza di 500 nuovi studenti disabili, che trova sì copertura nei 6.080 posti assegnati ma che, in base al rapporto 1 a 2 insegnante-alunno, sottrae 250 posti che fino allo scorso anno concorrevano al sostegno dei casi gravissimi (1.540 unità, il 12,83% del totale).

“Si tratta - precisa Pentenero - di richieste già sottoposte all’attenzione del ministro nel corso di un incontro in sede di Conferenza unificata agli inizi di luglio e su cui stiamo ancora attendendo risposta. In quell’occasione si era mostrata disponibile ad esaminare singolarmente le problematiche relative alle specifiche situazioni delle Regioni, in particolare per quanto concerne l’assegnazione dell’organico del personale di diritto e di fatto del personale docente della scuola.
Mi auguro che il Governo voglia riesaminare al più presto la situazione piemontese, per arrivare a realizzare le condizioni di funzionalità ed efficacia necessarie al regolare inizio dell’attività didattica nelle nostre scuole per il nuovo anno”.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.