Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

11/07/2008
Alessandria, piazza della Libertà diventerà moderna.

Avremo dunque nuovamente il piacere di usare quella piazza per quello che dovrebbe essere, ossia, un punto d'incontro e aggregazione pur senza rinunciare ad utilizzarne il sottosuolo per ricoverare oltre trecento auto. Ma, tornando alla piazza, è stato spiegato con immagini virtuali come sarà realizzata, lasciando però aperta la discussione circa probabili interventi suggeriti dai cittadini, che eventualmente ne migliorino l'aspetto e l'utilizzo. Un progetto che farà certamente discutere per la sua veste decisamente innovativa, come, ad esempio, il fatto che si preveda il taglio di tutte le piante attualmente esistenti e si lasci completamente scoperto il lato verso Palazzo Ghilini.
Piacevole l'idea degli "occhi di vetro" che si apriranno sui resti più interessanti della fondazione dell'antica cattedrale fatta abbattere da Napoleone, così come saranno certamente coreografiche le fontane previste, in grado di affascinare grandi e piccini con i programmati giochi d'acqua luminosi.

Sparirà dunque il tanto contestato monumento a Rattazzi per essere sostituito da una torre a lui intitolata alta 34 metri. Si tratterà di una torre tecnologica che, ne siamo quasi certi, darà modo di sollecitare discussioni pro e contro soprattutto dopo che si è illustrato essere composta da schermi le cui immagini cambieranno continuamente, alternando pubblicità ad arte pubblica.
La parte terminale sarà adibita a "belvedere" ma il tutto, è stato spiegato, vivrà l'arco di tempo che gli alessandrini gradiranno e poi sarà smontata e recuperata altrove. Particolare quest'ultimo, che, dati i tempi di vacche magrissime, potrebbe apparire come un qualcosa di troppo costoso e superfluo.

Una proposta, quella della torre belvedere, già avanzata a suo tempo dall'architetto Meyer quando fu presentato il progetto del nuovo ponte sul Tanaro. In quel progetto, ovviamente, la torre avrebbe dovuto sorgere in Piazza Gobetti, ma non si trattava affatto di torre tecnologica ma di una vera e
propria torre in cemento armato. Poi, come noto, tutto finì in cantina a causa dei costi allora ritenuti insostenibili.

Ancora da definire l'illuminazione e l'arredo anche se si è propensi ad utilizzare luce rigorosamente bianca mentre le panchine saranno comode e robuste. Ridotti all'indispensabile invece i cestini portarifiuti, causa problemi collegati all'antiterrorismo.
Una piazza insomma, che avrà molto da proporre come, ad esempio, un museo interattivo tridimensionale, un giardino tematico, un piccolo auditorium utilizzabile anche per funzioni liturgiche, oltre ad un parterre a vetri, ideale per ospitarvi un caffè il che sarebbe un buon punto d'incontro oltre ad essere ideale come centro culturale.
Tutta la piazza, infine, sarà pavimentata in "sienite", un granito molto usato nella città storica, con intarsi neri, a disegnare grandi campi paralleli longitudinali.
Ed ora non resta che attendere le obiezioni, i suggerimenti o i consensi degli alessandrini che (facile profezia) pioveranno copiosi a Palazzo Rosso.














Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.