Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/07/2008
Il Centro regionale amianto diventa operativo, definiti organismi di gestione.

Diventa operativo il Centro regionale per la ricerca, sorveglianza e prevenzione dei rischi da amianto di Casale Monferrato.
Nella seduta del 1° luglio la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità, Eleonora Artesio, ha provveduto alla nomina dei comitati strategico e tecnico-scientifico e all'approvazione del programma di attività di massima, che delinea le prime azioni necessarie all'avvio concreto del Centro.

Il comitato strategico dovrà sostenere la partecipazione del Centro alle attività nazionali e interregionali anche mediante la promozione delle esperienze e delle iniziative, definire le strategie di azione finalizzate al coordinamento delle politiche sanitarie ed ambientali regionali inerenti alle problematiche connesse con l'amianto, operare scelte in funzione delle proposte del comitato tecnico-scientifico ed effettuare un monitoraggio delle attività del Centro.
Al comitato tecnico-scientifico, invece, spetteranno i compiti di coordinare le linee di attività identificate, operare scelte ed elaborare strategie definendo le priorità in relazione alle risorse disponibili e alle indicazioni fornite dalla ricerca scientifica, mantenere i rapporti con gli altri enti e strutture.

Sette le linee di lavoro individuate: sorveglianza sanitaria di ex esposti e degli addetti alle imprese di bonifica; registrazione dei mesoteliomi e costruzione degli elenchi di ex esposti ad amianto e di lavoratori addetti ad opere di bonifica; modalità di trattamento dei piemontesi malati di mesotelioma e di cancro polmonare; analisi della giurisprudenza italiana ed europea relativamente ai diritti delle vittime di esposizioni ambientali non professionali dovute a emissioni industriali; esposizione ad amianto di origine naturale in Piemonte (e rischio di esposizione in occasione di grandi opere); aggiornamento delle tecniche per la bonifica e lo smaltimento; armonizzazione delle normative regionale sull'amianto come rischi ambientale e sanitario.
Per le spese di primo impianto relative alla struttura, agli arredi e alle attrezzature, la Giunta assegna al Centro 250.000 euro, che vanno ad aggiungersi ai 500.000 derivanti da finanziamenti statali già attribuiti nel 2007.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.