Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

07/05/2008
Casale M.to, uomo arrestato dai carabinieri accusato di usura.

A lui si rivolgevano piccoli imprenditori, ma anche operai e pensionati che non riuscivano ad arrivare a fine mese. Lo si vedeva in giro ostentare una mazzetta di banconote, al momento della restituzione però applicava un tasso usuraio, secondo i carabinieri anche superiore al 140%.
Così Vincenzo Costa, 67 anni,di Casale, è finito in carcere accusato di usura. I militari della squadra di pg della Procura l'hanno arrestato a seguito di un ordine di custodia cautelare emesso dal gip Rosanna La Rosa, su richiesta del pm Alessio Marangelli.
Tre anni fa, un casalese si era rivolto alla Guardia di Finanza raccontando la propria disperata situazione. Erano state avviate indagini e si erano fatti accertamenti nei confronti di più persone, anche fuori città. Due mesi fa, la vicenda è stata ripresa dalla squadra di pg dei carabinieri, coordinata dal pm Marangelli: sono state eseguite molte perquisizioni ed esaminati a tappeto assegni, cambiali, agende e «pizzini» su cui erano annotati numeri e date corrispondenti, secondo l'accusa, ai prestiti concessi. Le somme andavano, mediamente, da 2 a 10 mila euro.
Gli inquirenti sono certi che molte altre persone siano state vittima del presunto usuraio.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.