Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/04/2008
Valenza, allarme truffe in città, consigliere denuncia il raggiro.

E’ allarme truffe in città. Il consigliere comunale Franco Stanchi mette in allerta tutti i valenzani su quello che è accaduto a lui stesso e rischia di accadere anche a tanti cittadini.
«La truffa viaggia attraverso gli sms - dice Stanchi - Si tratta di trappole che hanno come unico risultato quello di provocare pesanti oneri sulla bolletta del telefono fisso o di prosciugare la ricarica prepagata, per coloro che fossero abilitati a tale tipo di chiamate. Nelle ultime settimane sono stati inviati ai cellulari della zona di Valenza messaggi che, con la scusa di far sentire un fantomatico messaggio in segreteria, contengono l’invito a chiamare una costosa numerazione 899».
Chi, incuriosito, chiamasse il numero con prefisso 899 scoprirebbe, a sue spese, il costo sproporzionato della telefonata. Su questo caso si sta interessando anche l’Agcom (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni).

«Io stesso - aggiunge Stanchi - ho ricevuto un sms del genere nei giorni scorsi, “Hai un nuovo messaggio nella casella messaggi, chiama da telefono fisso 899977756”.
Subito mi sono recato in questura per denunciare quanto accaduto, lì ho ricevuto notizia dalla polizia postale che qualora avessi composto tale numero avrei pagato 15 euro al primo scatto». Si tratta ovviamente dell’ennesima truffa con gravi danni dal punto di vista economico: si annunciano bollette astronomiche e prosciugamento delle schede telefoniche. Per le forze dell’ordine è comunque possibile cercare di risalire agli autori: gli 899 vengono «affittati» dai grandi gestori a società più piccole, e spesso dopo vari passaggi finiscono in mano ad organizzazioni «a rischio», società con sedi all’estero e quasi sempre nei Paesi dell’Est europeo, ma a volte è possibile individuare i responsabili.
Le «truffe» via telefonino sono state annunciate in diverse altre parti d’Italia: le modalità sono quasi sempre le stesse, ed in tanti casi basta rispondere a queste «telefonate-trappola» per essere invischiati nel meccanismo truffaldino.

Le forze dell’ordine hanno già annunciato più volte di prestare molta attenzione quando si ricevono telefonate da numeri «sconosciuti»: occorre praticamente sincerarsi sempre con grande attenzione della provenienza della chiamata ed essere molto attenti in presenza di avvisi strani o comunque non chiaramente comprensibili. Le truffe via-sms comunque sono purtroppo in crescita progressiva.

espresso.repubblica





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.