Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

16/04/2008
Api, ma Regione chiederà la sospensione delle sostanze sospette.

La Regione Piemonte chiederà ai Ministeri della Salute e delle Politiche agricole di valutare l’opportunità di una sospensione cautelativa dei principi attivi che si sospetta possano essere alla base del fenomeno della moria delle api, benché le ricerche fatte e le verifiche scientifiche non abbiano ancora individuato in modo univoco le cause del problema.

La decisione è stata assunta durante il tavolo di confronto con i rappresentanti del settore apistico, convocato il 15 aprile dall’assessore regionale all’Agricoltura, Mino Taricco, al quale hanno partecipato le organizzazioni professionali agricole (Coldiretti, Confagricoltura, Cia), cooperativistiche (Fedagri-Confcooperative e LegaCoop Agroalimentare) e dei produttori (Aspromiele e Agripiemonte Miele), oltre a rappresentanti dell’assessorato, dell’Istituto Zooprofilattico e del Di.Va.P.R.A. dell’Università di Torino. Si è inoltre stabilito di formare un gruppo di lavoro tecnico, per analizzare e valutare approfonditamente i fenomeni riscontrati e verificare sul campo il nesso causa-effetto in modo puntuale, e di avviare una fase di sperimentazione agronomica per verificare i modelli attuativi di talune pratiche e l’impatto delle stesse sulla salute delle api. La Regione sarà presente al tavolo nazionale convocato sul tema dal Ministero dell’Agricoltura per il 22 aprile.

“Siamo pienamente consapevoli - ha affermato Taricco - delle problematiche che sta attraversando il settore apistico a causa dei fenomeni di moria di cui non sono ancora dimostrabili con precisione le cause. La questione merita attenzione ma anche i corretti approfondimenti, per salvaguardare sia il comparto specifico sia l’ecosistema nel suo complesso di cui le api sono un rilevatore e regolatore fondamentale”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.