Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

27/03/2008
Nuovi investimenti in edilizia sanitaria, 47 interventi in tutto il Piemonte

Il ministro della Salute e la presidente della Regione hanno sottoscritto il 26 marzo a Torino l'accordo di programma integrativo 2008 per gli investimenti in edilizia sanitaria, che rafforza una precedente intesa del 2000 e stanzia 260 milioni di euro per 47 interventi tra nuove costruzioni, ristrutturazioni e acquisto di attrezzature.

Sul totale dei finanziamenti, 195 milioni saranno messi a disposizione dallo Stato, 49 dalla Regione ed i restanti 16 circa deriveranno da fondi propri delle aziende sanitarie.

L'accordo, alla cui firma erano presenti gli assessori regionali all'Edilizia sanitaria e alla Sanità, è finalizzato alla riqualificazione e integrazione dei servizi di diagnosi e cura attraverso la realizzazione delle Case della salute e dei poliambulatori, l'attivazione di una rete di poli di alta complessità clinica e di una rete di ospedali sul territorio di nuova edificazione, delocalizzati rispetto ai centri urbani e baricentrici rispetto ad altre strutture, nonché alla realizzazione di interventi di adeguamento, umanizzazione e accreditamento dei presidi ospedalieri e sanitari esistenti e potenziamento dell'assistenza specialistica e della diagnostica strumentale, anche per ridurre i tempi di attesa.

L'obiettivo, in coerenza con gli indirizzi di politica della salute adottati dalla Regione - che pongono il benessere del cittadino, in ogni fase della sua vita, al centro dell'attenzione - è quindi quello di dare avvio da un lato ad un profondo rinnovamento della rete ospedaliera piemontese, per renderla tecnologicamente avanzata e caratterizzata da elementi di sicurezza e di qualità, e, dall'altro, alla costruzione di una rete di strutture territoriali capaci di intercettare la domanda sanitaria e di fornire un grande impulso sul versante della prevenzione.
In questo senso, tre degli interventi previsti riguarderanno la costruzione di nuovi ospedali (Venaria, Valle Belbo e Novara), sei l'ampliamento e 29 la ristrutturazione di presidi esistenti, sette la realizzazione di poliambulatori o Case della salute.

Infine, si prevede un investimento di oltre 1,5 milioni per la fornitura di apparecchiature per le sale operatorie del Regina Margherita e un impegno di 5,5 milioni per un'infrastruttura telematica di base di sanità elettronica che consenta alle aziende sanitarie l'acquisizione, l'archiviazione e la condivisione di documenti e immagini.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.