Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

21/02/2008
Valenza, consorzio per il commercio, ancora tutto fermo.

Serpeggia amarezza all'Ascom di Valenza. Dopo un anno di contatti, progetti e discussioni tutto si è arenato per quanto riguarda la costituzione di un Consorzio per il Commercio. Un fatto che desta preoccupazione nei commercianti, dopo che Valenza è stata fra le prime in Piemonte ad essere riconosciuta come "città ad economia turistica". A tutt'oggi, i commercianti non sono stati neppure ancora consultati dall'Amministrazione comunale in merito al calendario di eventi ed iniziative per il 2008.

"La posizione di Valenza è atipica nel panorama del terziario provinciale, con un settore orafo che ha assorbito l'attenzione, e con la mancanza di una struttura di coordinamento per tutto quello che riguarda la promozione e la valorizzazione di commercio, manifestazioni, turismo e, in una parola, di attrattività della cittadina - dichiara Fabrizio Maragno, Presidente dell'Associazione Commercianti di Valenza - si tratta di un'esigenza più volte manifestata dai commercianti, ma anche dall'Amministrazione comunale: ci pareva di avere di fronte interlocutori disponibili a dialogare su tutti i temi legati al futuro di Valenza e della sua vita economica. Almeno fino all'ottobre scorso, quando tutto si è fermato. E, anzi, non siamo stati contatti neppure per il calendario o l'organizzazione degli eventi commerciali previsti nel 2008, un atto che, oltre a essere una mancanza di rispetto al nostro lavoro, impedisce di fatto ai negozianti di apportare un contributo concreto e tempestivo alla vivibilità del tessuto urbano".

L'idea del Consorzio inizia a prendere forma nel dicembre del 2006, ad una riunione con assessori e sindaco sulle nuove disposizioni regionali per la valorizzazione del commercio urbano: a inizio 2007 l'Ascom di Valenza, subito emersa come elemento propulsore, aveva promosso alcune assemblee, aperte a tutti gli interessati, curando un questionario che fornisse un primo quadro.
200 negozianti si erano dimostrati favorevoli all'iniziativa, anche grazie ai concreti vantaggi ipotizzati dalle disposizioni regionali (uno fra tutti la possibilità di ricevere finanziamenti fino al 50 % in caso di piani di qualificazione urbana): a questi 200, dunque, si è inviato un secondo questionario, per chiedere una quantificazione concreta della disponibilità data, in tempo e azioni. Da qui era emerso uno "zoccolo duro" di una cinquantina di adesioni certe, in tutti i settori del commercio valenzano, concentrate in particolare nel centro urbano.

Ad emergere con evidenza, la "voglia di fare sistema", di contattare anche le altre realtà associative, di avviare in tempi brevi iniziative di promozione del commercio e dell'economia cittadina, accompagnati da innovazioni come una fidelity card, una lotteria, un portale dei informazioni, una programmazione annuale degli avvenimenti, solo per citare alcune idee. Si era pensato al logo. Si era scritto lo statuto, che prevedeva tra l'altro l'apertura a tutti gli interessati al settore e al suo sviluppo. Si parlava già di un incontro da un notaio, nel mese di ottobre.

"Ad un certo punto, inspiegabilmente, tutto si è fermato - conclude Maragno - Nessuno, dal Comune o dalle altre associazioni, ha più contattato l'Ascom e tutto pare essersi arenato nella consueta tendenza a lavarsene le mani. Tranne poi, nel mese di dicembre, vedere le nostre idee uscire sul sito internet del Comune, senza che nulla sia però avanzato di un passo.
Il nostro timore è che tutto cada nel vuoto, vanificando l'impegno di quanti in questi mesi hanno lavorato compiendo i primi concreti step per dare forma e idee a questo consorzio.
E che nessuno presti attenzione ai tanti altri problemi sul tappeto, come il rinnovo dell'arredo urbano o la gestione dei dehors, tanto per citare alcuni problemi su cui continuiamo a non avere risposta dai nostri amministratori.

Ci è parso giusto che anche i non addetti ai lavori avessero un quadro della situazione e che emergesse in superficie il fatto che, purtroppo, pare esserci una volontà di boicottare o almeno rallentare quella che al momento è l'unica opportunità concreta per il commercio valenzano. Il che sarebbe, senza dubbio, un danno per l' intera economia cittadina e non solo per i nostri associati".





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.