Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

10/09/2007
Bagno di folla e pioggia di firme ottenute con il V-day di Grillo.

Il bagno di folla e la pioggia di firme ottenute con il V-day di Grillo ha generato una serie di commenti di personaggi politici con una casistica che va dal rifiuto del interocutore di Casini all'attenzione di Cacciari che paragona Grillo ad Aristofane.
300mila firme con cui i cittadini chiedono una legge che cacci via dal Parlamento 25 deputati in carica condannati in via definitiva e che, più in generale, vieti l’ingresso in Parlamento di chi è stato condannato e chi è in attesa del verdetto della Cassazione.
E’ il risultato del V-Day (per esteso: “Vaffanculo Day”), organizzato da Beppe Grillo e tenutosi ieri in 223 piazze italiane e 30 estere, caratterizzato dalla raccolta firme “Parlamento Pulito”.

Il cuore della manifestazione è stata la Piazza Maggiore di Bologna dove si sono radunate 50mila persone (secondo la Questura, mentre per l’organizzazione ne erano 200mila) e alla quale, attraverso dei maxischermi, era collegate tutte le altre piazze d’Italia. Grillo è apparso verso le 16.30: “Questa è una nuova Woodstock”, ha detto, per poi snocciolare, uno ad uno, i nomi dei 25 deputati da “cacciare” da Camera e Senato.


Di Pietro
"Come cittadino che ha firmato la proposta di legge di Beppe Grillo e come esponente di una forza politica che si e' battuta per gli stessi obiettivi, sono orgoglioso della riuscita di questa operazione". Cosi' il ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, ha commentato l'iniziativa di ieri a Bologna di Beppe Grillo e la raccolta di firme contro i parlamentari condannati. "Non si tratta di una protesta ma di una proposta di legge di iniziativa popolare che
ha il giusto obiettivo di mettere con le spalle al muro questa classe politica -ha concluso Di Pietro- che finalmente deve prendere posizione su questo tema".

Cacciari
E' sacrosanto chiedere che un condannato in via definitiva non possa sedere in Parlamento così come si può benissimo pensare al ritorno al voto di preferenza, ed anche non stupirsi se un comico fa politica "pure Aristofane la faceva", ma attenti a non scadere nel qualunquismo e alle derive populiste", Queste le parole di Cacciari che poi: "il rischio qualunquismo esiste. Però - conclude - bisogna rendersi conto che se tutto ciò avviene è anche per responsabilità della politica".

Bindi
"L'aria di protesta anche organizzata che c'è in questo momento dovessero rappresentante l'anticamera dell'antipolitica, questo metterebbe a rischio il futuro della stessa democrazia". Così Rosy Bindi, secondo la quale
"senza politica non c'è democrazia e noi vogliamo invece rilanciare il ruolo e la dignita' della politica. L'elezione dell'assemblea costituente del Pd - sottolinea il ministro della Famiglia - dovrebbe essere la risposta alle firme raccolte ieri".

Monaco
"Inutile fare gli schizzinosi. Il successo dell'iniziativa di Grillo E' l'ennesimo campanello d'allarme. Fa seguito alla grande fortuna editoriale de 'La casta'. Guai a mettere la testa sotto la sabbia, deprecando qualunquismo e antipolitica". Lo sostiene il deputato ulivista Franco Monaco, che aggiunge: "Urgono risposte coraggiose in tema di regole e di costume politico. Urge assicurare, nella vita interna dei partiti, legalità, trasparenza, democrazia. E'
un monito anche per il costituendo Pd".

Di Pietro
"Come cittadino che ha firmato la proposta di legge di Beppe Grillo e come esponente di una forza politica che si è battuta per gli stessi obiettivi, sono orgoglioso della riuscita di questa operazione". Cosi' Antonio Di Pietro.
Tremonti
"Non condivido nè Grillo nè i tanti grilli ben vestiti che ci sono in giro...". Così Giulio Tremonti commenta la manifestazione di ieri a Bologna, aggiungendo che però il comico genovese "è sicuramente piu' simpatico... ".

Violante
Le trecentomila firme raccolte fanno dire a Violante, che "ci sono tante componenti e, oltre all'insoddisfazione per la politica, anche cose giuste". Violante ha poi ricordato che "all'esame della Camera c'e' già un provvedimento che prevede l'esclusione dalle elezioni di coloro che sono stati condannati con sentenza definitiva".

Avvenire
Il V-Day di Beppe Grillo "si iscrive a pieno titolo, soprattutto per il linguaggio dell'indignazione e dello sberleffo, nel clima di 'antipolitica' che sta crescendo in Italia": fenomeni del genere "non possono essere sottovalutati o, peggio, snobbati". E' quanto si legge in un editoriale di 'Avvenire'. E secondo il quotidiano dei vescovi: "l'unico antidoto all'antipolitica è la buona politica, quella che si fa carico dei problemi reali e cerca di prospettare soluzioni anche difficili e impopolari con sincerità".

Casini
"Mi vergogno profondamente di una piazza che applaude o comunque fa festa per la morte di Marco Biagi". Così Pierferdinando Casini ha tagliato corto con il V-day di Bologna.

Rainews

Clicca qui per vedere le foto

Beppe Grillo contro televisione di cacca e pubblicità





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.