Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

18/07/2007
Incontro in provincia con la presidente Bresso per le ASL

Si è svolto ieri l’incontro, promosso dalla Provincia di Alessandria, delle Rappresentanze dei Sindaci delle tre ASL alessandrine con il Presidente della Giunta Regionale, Mercedes Bresso. La discussione si è incentrata essenzialmente su alcuni aspetti che hanno visto concordi i sindaci presenti:
1. l’apprezzamento per la professionalità e disponibilità con cui l’attuale Direzione delle ASL 20, 21 e 22 ha gestito e sta gestendo questa delicata fase;
2. la necessità che si arrivi al più presto all’approvazione in Consiglio Regionale del Piano Socio Sanitario al fine di dare un quadro normativo di riferimento certo agli operatori sanitari, agli amministratori ed ai cittadini;
3. la condivisione delle linee generali su cui si basa il Piano Socio Sanitario con particolare riferimento all’articolazione del territorio provinciale in 7 distretti, coincidenti con i 7 Comuni centri zona, che, dotati di autonomia finanziaria e gestionale, diverranno strumento essenziale per la gestione dei bisogni sanitari del territorio e luogo privilegiato della programmazione territoriale.
4. la presentazione del piano degli investimenti riservati alle strutture sanitarie dell’alessandrino che doterà ogni zona di strumenti e luoghi in cui esercitare l’attività medica all’altezza dei bisogni della popolazione.

Sulla questione relativa all’accorpamento delle ASL, il Presidente Bresso ha ribadito che la Regione Piemonte prevede l’accorpamento delle tre esistenti in un’unica azienda come pure ha sottolineato che la sede della Direzione sarà assegnata al Comune di Casale Monferrato. I sindaci hanno espresso parere favorevole circa la creazione di un’unica ASL e hanno ritenuto che sono molto più rilevanti i servizi messi a disposizione dei cittadini di quanto non lo sia la questione della Sede. Unica voce fuori dal coro, il Sindaco di Alessandria che, pur condividendo la scelta di un’unica ASL provinciale, ha ribadito con forza che la sua sede naturale dovrà essere il capoluogo di provincia. Perplessità sono state accennate anche dal Sindaco di Acqui Terme.

“Ritengo che l’incontro che si è svolto questa sera – ha sottolineato il Presidente della Provincia di Alessandria, Paolo Filippi sia stato ampiamente positivo ed abbia dimostrato la maturità raggiunta dagli amministratori del nostro territorio che hanno sottolineato come la questione davvero importante sia quella di offrire servizi sanitari di qualità ai cittadini e di recuperare in capo ai sindaci la responsabilità della programmazione sanitaria sul territorio tenendo conto delle peculiarità che esso presenta.
“ Dal punto di vista amministrativo, dice Maria Grazia Morando, nulla cambierà per i cittadini, in quanto il riferimento dai Distretti a quello periferico garantirà i servizi localmente cosi’ come accade già ora. Appare quindi fuorviante e non vero insinuare nella popolazione il sospetto di vedersi sottrarre servizi comodi in quanto vicini nel territorio, così come sostiene il Sindaco di Alessandria. E’ una preoccupazione infondata”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.