Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

11/05/2007
Benzina, distributori chiusi dal 7 all' 8 giugno.

Benzinai ancora in sciopero sempre per protestare contro le liberalizzazioni del settore volute dal ministro Bersani. E così dopo la "minaccia" di nuovi scioperi dello scorso 3 maggio, ora si dicono pronti a incrociare le braccia per tre giorni consecutivi: dal 6 all'8 giugno prossimi. E la serrata riguarderà sia le stazioni di rifornimento della viabilità ordinaria sia quelle sulla rete autostradale.

A pagare il prezzo più alto saranno ancora una volta gli automobilisti del Belpaese, alle prese con i forti disagi.
Lo sciopero "è l'unica risposta possibile - si legge in una nota congiunta diffusa dalle Organizzazioni di categoria Faib-Aisa Confesercenti, Fegica Cisl, Figisc-Anisa Confcommercio - all'atteggiamento irresponsabile di un Governo che si prepara a trasformare in legge un provvedimento che cancella una intera categoria di lavoratori, sfascia una rete distributiva strategica per il Paese, inganna i cittadini ed i consumatori mistificando sulle reali ragioni e futuri effetti della sua iniziativa".

Tutto questo - proseguono i gestori – "al solo scopo di speculare sulla propaganda alimentata annunciando fasulli ribassi dei prezzi della benzina, per rimontare la palese perdita di credibilità e di consenso tra la gente, i lavoratori, la collettività".

''Questa classe dirigente pasticciona e poco preparata prova a nascondere i consueti giochi di potere, questa volta finalizzati a favorire gli amici e portare in dote alla Grande Distribuzione Organizzata una consistente fetta della torta di un mercato che per i gestori vale 35 millesimi di euro al litro ed uno stipendio per sopravvivere, ma che per loro costituisce l'obiettivo di un fatturato complessivo di oltre 40 miliardi di euro ogni anno", proseguono i benzinai.

Ed in questo quadro, appare ''assolutamente funzionale al disegno del Governo, l'atteggiamento che stanno assumendo le compagnie petrolifere, disponibili a spartire mercato e profitti con la GDO e pronte a conculcare persino i diritti contrattuali dei gestori, facilitando l'espulsione della categoria".





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.