Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

28/03/2007
Vicenza e Valenza per la riqualificazione formativa dei dipendenti del settore.

Arezzo, Vicenza e Valenza collaborano ad un progetto internazionale con il Portogallo. Lo fanno nel quadro dell'iniziativa Comunitaria Equal per sostenere i distretti orafi.
I protagonisti sono CNA Arezzo, Associazione Artigiani di Vicenza, CNA di Valenza, Fo.Ar. della Camera di Commercio di Arezzo, da Tolomeo Studi e Ricerche ed Ente di formazione I.RI.GEM.

"Il progetto - annuncia Walter Ferracci, coordinatore nazionale orafi Cna - intende promuovere la cooperazione tra gli operatori dei tre grandi distretti orafi italiani e le istituzioni associative e culturali per sviluppare interventi di riqualificazione formativa dei dipendenti del settore orafo. Un progetto che nasce della consapevolezza di dover fare rete per affrontare le sfide poste dalla competizione internazionale e le minacce di declino del comparto produttivo".

I rischi di espulsione dal mercato del lavoro per il comparto orafo sono riconducibili alla grave crisi che ha colpito dopo il 2001 l'industria orafa italiana, prima nel mondo per valore di produzione ed esportazione sino a qualche anno fa.
Obiettivo del progetto è contrastare la sempre più evidente fragilità del settore orafo costituito prevalentemente da piccole imprese - industriali ed artigiane - e controllare i rischi di espulsione dal lavoro collegati a tale fragilità.

"Puntiamo quindi - afferma Ferracci - a sviluppare una rete di relazioni tra le aziende dei diversi distretti orafi italiani in modo da - favorire lo scambio di buone prassi e innovazioni; da gettare le basi per l'elaborazione di un sistema di certificazione delle professionalità attraverso la creazione di una mappa di competenze riconosciute; da- sviluppare e sperimentare la metodologia innovativa della formazione a distanza".

Sulla base dei fabbisogni formativi espressi dagli imprenditori e delle competenze professionali emerse e riconosciute, verranno formulati piani formativi mirati da un lato alle nuove esigenze del comparto, e dall'altro alla riconversione delle competenze dei lavoratori già espulsi.

Arezzoweb





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.