Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

22/03/2007
Midollo osseo-cellule staminali, Bresso lancia l'appello alla solidarietà.

La presidente della Regione, Mercedes Bresso, e il presidente del Consiglio regionale, Davide Gariglio, hanno rilanciato l'appello per la donazione di midollo osseo-cellule staminali per le persone affette da malattie oncoematologiche in occasione dell'incontro con Michela Sesta, la trentacinquenne astigiana affetta da un mieloma multiplo micromolecolare, un tumore guaribile solo con il trapianto.
Per Michela, al momento, non è stato trovato nessun donatore compatibile e l'Admo (Associazione donatori di midollo osseo) ha da tempo lanciato una campagna per sensibilizzare l'opinione pubblica e ricercare donatori volontari disponibili al prelievo di sangue midollare e di cellule staminali, che permettono la cura di gravi malattie quali leucemie, talassemie, immunodeficienze congenite e alcuni tumori solidi.

Il trapianto di cellule staminali, come ha ricordato il fondatore dell'Admo Piemonte Mario Bella, non è una procedura invasiva: il midollo osseo infatti non è midollo spinale, viene prelevato dalle ossa piatte del bacino e somministrato al ricevente mediante trasfusione di sangue.
Può candidarsi come donatore qualunque individuo di età compresa tra i 18 e i 40 anni, con un peso corporeo superiore ai 50 chilogrammi. E' necessario sottoporsi al prelievo di un campione di sangue periferico presso uno dei Centri Prelievo autorizzati: i risultati dell'analisi tessutale effettuata verranno poi inseriti nell'archivio del Registro Italiano dei Donatori di Midollo Osseo e consultati per la ricerca di compatibilità con il ricevente.

"La compatibilità è molto rara - ha detto la presidente Bresso - si tratta di uno su centomila casi circa, e proprio per questa ragione è importante che il numero dei possibili donatori aumenti, perché da un gesto semplice dipende la speranza di tante persone di continuare a vivere. Come rappresentanti delle istituzioni abbiamo ritenuto doveroso unirci a questo appello, che parte dal caso di Michela ma che riguarda in Italia circa mille persone ogni anno, di cui quasi la metà bambini".

Per tutte le informazioni

sulle modalità di donazione di midollo osseo-cellule staminali e sulle strutture a cui rivolgersi per effettuare i prelievi è possibile visitare i siti internet

www.admo.it
www.alpimedia.it/admopiemonte
www.undonoperlavita.com

o contattare
l'Admo Piemonte al numero 0121.315.666 o
l'Admo Federazione Italiana al numero 02.39000855





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.