Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

22/03/2007
Pensioni, Prodi: innalzamento graduale dell'età pensionabile.

Innalzamento graduale dell'età pensionabile e periodica revisione dei coefficienti di calcolo dei trattamenti previdenziali. Così il premier Romano Prodi ha illustrato le modifiche cui starebbe pensando il Governo in tema di pensioni.
"In un sistema contributivo la via maestra per assicurare l'adeguatezza dei trattamenti di pensione è costituita dall'innalzamento dell'età di pensionamento. Questo è ancor più vero in un quadro, quale quello attuale, in cui la speranza di vita è in forte aumento. L'incremento della vita attesa si deve ripartire equamente tra la fase di lavoro e quella di pensionamento. In tutta Europa, si assiste alla tendenza a rivedere l'età di pensionamento e non e pensabile che il nostro Paese si sottragga a questa necessità, sia pur in una cornice di gradualitaà", ha affermato il Presidente del Consiglio Romano Prodi nel suo intervento al tavolo con le parti sociali.

Il Governo si occuperà "con particolare intensità dell'importo troppo modesto di numerose pensioni", ha affermato in sala stampa il Presidente del Consiglio Romano Prodi.

Superare il blocco assunzioni nella P.A
Introducendo il confronto a Palazzo Chigi tra governo e parti sociali sulla concertazione, in tema di welfare produttività e pubblico impiego, e parlando di quest'ultimo Prodi ha affermato che è necessario superare il blocco delle assunzioni e migliorare la qualità dei servizi attraverso i contratti.
"Dobbiamo superare il blocco delle assunzioni" nella pubblica amministrazione, "strumento miope di risparmio della spesa, e ridurre sensibilmente il precariato, inserendo al contempo un flusso limitato ma costante di alte professionalità."

Riguardo alla riforma del pubblico impiego, al momento i sindacati sono insoddisfatti per le risposte ricevute dal governo sul contratto, e hanno preannunciato lo sciopero generale della categoria per aprile.

Superare le rigidità precedenti
Bisogna superare le rigidità precedenti, ma assicurando equilibrio finanziario. Lo ha detto - secondo fonti presenti al 'tavolo' a Palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio, Romano Prodi. Il Governo - secondo le stesse fonti - si impegna a mantenere diritti acquisiti. Il Governo intende anche favorire la previdenza dei lavoratori discontinui e rispondere alle esigenze dei giovani e delle donne ultracinquantenni.

Rivedere coefficienti di trasformazione
Prodi ha poi confermato la necessità di rivedere i coefficienti di trasformazione per il calcolo delle pensioni con i sindacati contrari alla loro revisione.

Conti pubblici consentono azione limitata per equità
"Il miglioramento delle prospettive di finanza pubblica, documentato nella recente Relazione unificata sull'economia e la finanza pubblica, incoraggia lo sforzo del Governo di tenere sotto controllo i saldi, allo scopo di rispettare gli impegni presi nell'ambito del programma di stabilità. Tale miglioramento può tuttavia consentire un limitato ambito di azione, allo scopo di affrontare i problemi di efficienza ed equità del Paese, rimasti ancora irrisolti", ha affermato Prodi.

Lavoriamo per crescere stabilmente sopra il 2%
"Il rilancio della produttività e della competitività è cruciale perché l'economia italiana torni a crescere stabilmente a tassi superiori al 2 per cento", ha affermato poi il presidente del Consiglio. E sempre alle parti sociali il premier ha spiegato che "per raggiungere questo obiettivo vogliamo concertare con voi politiche che affrontino i nodi irrisolti dello sviluppo del Mezzogiorno, promuovano la concorrenza nei mercati dei beni e dei servizi, incentivino la produttività, consentano la rapida attuazione del piano infrastrutturale nonchè il pieno utilizzo delle risorse territoriali e del capitale umano, che rilancino il sistema italiano della ricerca".

Spirito costruttivo
Il primo incontro tra il governo e le parti sociali al tavolo per la concertazione ha registrato "uno spirito costruttivo" che permette di guardare avanti con fiducia "alla definizione di un piano, di un programma per la crescita e l'equità", è stato il commento conclusivo di Prodi incontrando la stampa al termine della riunione. Il premier ha anche ribadito che questa "è l'occasione per cambiare il futuro dell'Italia".

rainews





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.