Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

15/03/2007
Valenza, un'interpellanza sulla situazione dei servizi scolastici.

I gruppi consiliari di minoranza sono promotori di sei emendamenti al bilancio previsionale 2007 del Comune di Valenza.
Il bilancio di previsione 2007 presentato al Consiglio Comunale di Valenza si caratterizza per l’aumento dei prelievi da imposte nonché per l’incremento delle tariffe per servizi resi al cittadino, in linea con le scelte effettuate in materia di finanza pubblica dall’attuale governo del paese in particolar modo attraverso la Finanziaria 2007.

Nel dettaglio, dopo l’aumento nel 2006 dell’imposta comunale sugli immobili (ICI) relativamente alla prima casa che è passata dal 5,5 al 5,75 per mille, fortemente contrastato dai gruppi consiliari proponenti gli emendamenti in oggetto, tale bilancio presenta l’aumento:
- dell’addizionale comunale IRPEF, che è passata dallo 0,5% allo 0,8% (aliquota massima consentita in seguito allo sblocco delle addizionali avvenuto con la Finanziaria 2007);
- delle rette per la refezione scolastica;
- delle rette per l’iscrizione agli asili nido comunali.

Al pari di quanto sostenuto in sede di approvazione del bilancio previsionale 2006, i gruppi consiliari scriventi ritengono inopportuno ed ingiusto far pesare anche per quest’anno sul cittadino valenzano, alla luce poi dell’attuale situazione economica della cittadinanza, ulteriori esborsi richiesti dal Comune.

Gli emendamenti proposti hanno quale principale obiettivo proprio la riduzione degli incrementi apportati con tale bilancio di previsione alle tariffe per alcuni servizi, che andrebbero a penalizzare maggiormente le famiglie ed in particolar modo le famiglie numerose.

In particolare gli emendamenti proposti prevedono per i capitoli di Entrata la riduzione:
- dell’addizionale IRPEF dallo 0,8% allo 0,75%;

Premesso
• che con comunicazione protocollo n. 4962 l’Ufficio servizi educativi e sport ha comunicato ai genitori l’aumento delle rette dei servizi scolastici;
• che l’aumento del buono pasto (da € 3 a € 4) ammonta al 33%;
• che l’aumento delle rette per servizi scolastici per gli utenti che non beneficiano delle riduzioni ISEE è del 11,54% (da € 312,00 a € 348,00) per gli asili nido e del 13,39% per il giocanido (da € 239,00 a € 271,00);
• che l’aumento delle rette per gli altri servizi scolastici è: del 6% per la scuola materna comunale e del 5% per i rimanenti servizi;
• che un noto asilo nido privato applica a Valenza le seguenti tariffe: retta mensile € 220,00 e buono pasto € 3,10

Ritenuto
• che sia il costo che l’incremento delle rette relative agli asili nido sia spropositato;
• che un asilo pubblico con tariffe nettamente superiori ad un asilo privato, presumibilmente con servizi similari, denota evidentemente delle inefficienze nella gestione del servizio stesso
• che nonostante le tariffe maggiori e nonostante gli aumenti approvati dall’amministrazione, i ricavi del servizio coprono solo minimamente i costi di gestione (in particolare modo per gli asili nido)
• che l’amministrazione comunale debba fornire tutti i dati necessari per una più accurata valutazione della gestione di tali servizi
Considerato

• che anche il Collegio dei Revisori nel suo parere al Bilancio Consuntivo 2005 raccomanda all’amministrazione comunale di analizzare l’impatto degli ISEE sulla politica tariffaria e di individuare gli indicatori di gestione più adeguati (per esempio n. di domande respinte per posti all’asilo nido) per determinare la politica tariffaria e l’allocazione delle risorse considerate ottimale;

• che in merito all’art. 7 (Gestione delle agevolazioni) del Regolamento ISEE, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 del 29/09/2004, si legge :

“L’Ufficio servizi educativi trasmetterà all’amministrazione comunale una relazione annuale sulla gestione delle prestazioni sociali agevolate, allo scopo di confermare o rivedere gli indicatori economici relativi alle soglie di accesso e ai limiti delle agevolazioni concedibili, nonché per effettuare proposte relative all’assetto generale o a specifici aspetti del presente Regolamento”


SI RICHIEDE
1. se negli ultimi dalla data di approvazione del Regolamento ISEE la relazione di cui all’art. 7 sia stata mai predisposta e comunque si chiede che la stessa venga trasmessa ai Consiglieri comunali per le valutazioni del caso
2. per ogni servizio scolastico una relazione contenente:
- il n. degli utenti accreditati all’utilizzo dello stesso per l’anno 2006/2007;
- il n. medio giornaliero degli utenti effettivamente utilizzanti il servizio;
- il n. del personale educativo e il n. del personale ausiliario giornalmente predisposto a tali servizi nonché i relativi costi annuali;
- il n. dei soggetti che beneficiano di agevolazioni ISEE e l’incidenza di tali agevolazioni rispetto alle tariffe;
3. in aggiunta per il servizio mensa una relazione predisposta dal personale educativo sugli scarti e sprechi di pasti e materie utilizzate per il servizio stesso;





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.