Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

20/02/2007
Alessandria, cittadella: valenza storica indiscutibile.

Nel 2011 ricorrerà il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e la Regione Piemonte, che ha in Torino la prima capitale del nuovo Stato, ha iniziato ad individuare iniziative e progetti coinvolgendo anche le Province del Piemonte.
In un incontro svoltosi presso l’assessorato regionale alla Cultura, al quale ha partecipato l’assessore alla Cultura della Provincia di Alessandria, Maria Rita Rossa, sono state concordate le linee guida per permettere il coinvolgimento anche del nostro territorio provinciale attraverso una serie di impegni culturali e di valorizzazione del nostro patrimonio storico e architettonico.

“Infatti – sottolinea l’assessore Maria Rita Rossa – oltre agli eventi specifici, abbiamo deciso di intervenire sulle strutture storiche esistenti per un loro recupero attraverso un impegno finanziario considerevole. Così, la Cittadella di Alessandria, il castello di Casale Monferrato e il forte di Gavi entreranno in un pacchetto che prevede la loro ristrutturazione ai fini di un nuovo riutilizzo per tutta la comunità.
Nelle linee guida concordate fra Regione e Province del Piemonte sono state inserite anche realtà che rappresentano la tradizione religiosa della nostra gente, come il santuario e il parco di Crea, già patrimonio dell’Unesco e la sinagoga di Casale che, oltre ad essere un luogo di culto, è sorto alla fine del XVI secolo e, dopo quella di Torino, è la più bella e importante del Piemonte”.

L’assessore Maria Rita Rossa ha ricordato l’importanza della Cittadella di Alessandria, non solo per le sue origini del 1700 e la sua intrinseca e curiosa bellezza, ma anche per il suo contesto storico: “infatti – ha detto l’assessore alla Cultura della Provincia di Alessandria – il primo tricolore sventolò proprio sul pennone di questa fortezza che il mondo ci invidia e da Alessandria partirono i moti risorgimentali del 1821 con l’insurrezione di Santorre di Santarosa il 10 marzo di quell’anno.
Siamo perciò riusciti, non senza difficoltà, a far inserire nei programmi che la Regione presenterà al Governo, realtà dalla valenza storica indiscutibile, com’è, appunto, la Cittadella di Alessandria”.

Il tavolo tecnico voluto dall’assessore regionale e comprendente gli assessori alla Cultura delle Province piemontesi si riunirà nuovamente dopo l’incontro con il Governo. “In quell’occasione – ribadisce il presidente della Provincia, Paolo Filippi – inizieremo a parlare dell’organizzazione degli eventi da realizzare sul nostro territorio”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.