Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

20/02/2007
La Barbera del Monferrato diventa DocG

Sono sicuro di esprimere anche il pensiero del Presidente Paolo Filippi, nel manifestare piena soddisfazione per l’esito dell’accordo sulle Barbere raggiunto presso la Camera di Commercio di Asti.
Per la prima volta il territorio della Barbera esprime una solida posizione unitaria volta a qualificare definitivamente il nostro vitigno, insieme più popolare e prestigioso.
L’elevazione a DOCG della Barbera d’Asti e della Barbera Monferrato Superiore apre scenari per la qualità del prodotto e per la promozione del territorio sicuramente positivi.

Lo stimolo della Provincia di Alessandria in questi ultimi anni è stato molto forte. Avevamo ragione quando esprimevamo riserve sulla “fascetta regionale”, progetto che infatti non è mai decollato. Solo il percorso delle DOCG può ottenere il risultato di contare le bottiglie e di posizionare in modo strategico il nostro prodotto. La scelta dell’alessandrino di richiedere la sola DOCG per il Superiore è il frutto di un lungo lavoro di approfondimento svolto negli ultimi anni e contemporaneamente di buon senso.
È una scelta, infatti, che tutela anche il sistema delle nostre Cantine Sociali a patto che esse stesse sappiano aprirsi ad un processo di ammodernamento e di riorganizzazione.

L’invito che l’amministrazione provinciale si sente di fare è che la raccolta firme a sostegno delle modifiche del disciplinare avvenga il più rapidamente possibile. Solo una decisa partecipazione e una forte condivisione del progetto supereranno le possibili obiezioni del Comitato Nazionale Vini, non troppo tenero negli ultimi tempi con il Piemonte.

Ora il crono-programma diventa incalzante se si vuole poter rivendicare la DOCG già per la vendemmia 2007, obiettivo difficile ma non impossibile. Primo stadio il Comitato Regionale Vini, successivamente il Comitato Nazionale e le Pubbliche Audizioni. Per avere un percorso accelerato occorre la massima convinzione e soprattutto la massima unità.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.