Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

02/02/2007
Valenza, la situazione della "coop".

Il “Caso COOP” si arricchisce di un nuovo capitolo: come è noto, i lavori per la costruzione del nuovo centro commerciale in regione Cappuccini sono bloccati a seguito di una sentenza del T.A.R. che, nello scorso mese di giugno, annullò la delibera del 2004 con cui il Consiglio Comunale, nonostante i voti contrari di Forza Italia e della Casa delle Libertà, diede via libera alla costruzione dell’ipermercato.
Ora, mentre un nuovo progetto, presentato sempre da Novacoop, sta per essere sottoposto al Consiglio Comunale, sopraggiungono due nuovi ricorsi al T.A.R., uno da parte di UNES, che si ritiene danneggiata dall’apertura della nuova struttura, l’altro da parte di SERVICOM, già PROLESSI, società che, nel lontano 1991, ottenne in concessione dal Comune di Valenza l’area in questione, per realizzarvi un centro commerciale non appena ciò fosse stato consentito dalle normative regionali.

La lettura dei due ricorsi e delle argomentazioni con cui le parti ricorrenti sostengono le loro ragioni porta l’attenzione sull’effettiva legittimità degli atti con cui il Comune ha ritenuto, nel 2003, di poter disporre dell’area, su cui PROLESSI (divenuta poi SERVICOM) vantava dei diritti precedenti, avviando la trattativa che ha portato alla permuta di tale area con l’edificio di via Pellizzari in cui attualmente si trova la COOP. e che, dopo una ristrutturazione, i cui tempi e costi appaiono ancora nebulosi, dovrebbe ospitare gli uffici finanziari del Comune.

Forza Italia, che già allora contestò duramente la decisione, arrivando ad abbandonare l’aula consiliare in segno di protesta contro una scelta più conveniente per la COOP che per il Comune e, oltretutto, fatta senza ricorrere ad un’asta che potesse far pervenire qualche offerta più vantaggiosa, chiede ora la riunione urgente della Commissione Urbanistica, competente anche in materia di commercio, per esaminare questi aspetti e per conoscere le ragioni che l’Amministrazione Comunale porterà in giudizio a sostegno delle proprie scelte.

Vale la pena ricordare che, nel 2003, l’Amministrazione non ritenne di affrontare né in Consiglio, né in Commissione, questo particolare aspetto della questione, dando per scontata la propria piena disponibilità dell’area, mentre ciò era oggetto di un precedente ricorso tuttora pendente al T.A.R.; Forza Italia, pertanto, ritiene necessario che venga fatta chiarezza su questa vicenda, da cui emergono sempre fatti nuovi ed inquietanti, prima che il Consiglio Comunale la affronti dal punto di vista urbanistico.

Gruppo Consiliare Forza Italia
Valenza




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.