Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

11/01/2007
Alessandria, sgominata baby gang.

Sgominata dalla Squadra Mobile della Questura alessandrina una baby-gang che terrorizzava e rapinava i coetanei. L'età dei giovani bulli, tre ragazzi e una ragazza, va tra i tredici e i diciassette anni, furti dalle paghette e cellulari il bottino.
A 'incastrarli' un ragazzino rapinato davanti alla pista di pattinaggio situata nei giardini accanto al Teatro Comunale. Il fatto è avvenuto poco prima delle vacanze di Natale,quando i giovani teppisti avevano accerchiato tre ragazzini, due, più scaltri, sono riuisciti a defilarsi, ma uno di loro c'è finito di mezzo.

Minacciato , "se non mi dai i soldi ti ammazzo di botte ... guarda che ho una pistola", si è visto costretto a cedere 70 euro e il cellulare, con il ricatto di poterlo riavere solo in cambio di altri 50 €. Il 16enne malcapitato all'appuntamento per riavere l'oggetto non c'è andato, ma lo hanno fatto i poliziotti, che hanno fermato e identificato i rapinatori.

Tanto il terrore instaurato nelle vittime che perfino i genitori, al momento di fare la denuncia in Questura, erano incerti e timorosi di ritorsioni. Questa mattina le perquisizioni domiciliari (per cercare la fantomatica pistola di cui avevano parlato, per altro inesistente). Purtroppo quello al di sotto dei 14 anni non è imputabile, mentre gli altri, incensurati, rischiano al massimo un rimprovero, compresa la capobanda 17enne, come gli altri proveniente da una famiglia bene. In ogni caso il sospetto della Questura è che il gruppo sia responsabile di altri fatti del genere e invita a denunciare qualunque atto di bullismo.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.